Si è svolta ieri, 13 gennaio, al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti al merito sportivo della 60^ edizione dei Premi dell’Anno dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana), che ha visto tra i premiati la campionessa internazionale di kickboxing Gloria Peritore insignita del “Premio Speciale dell’Ussi 2019”.

La cerimonia, condotta dal giornalista Salvo La Rosa, è stata curata dal direttore artistico Francesco Panasci e patrocinata dall’Assemblea Regionale Siciliana, dal Comune di Palermo, dall’assessorato regionale allo Sport, dalla Lega Nazionale Dilettanti e dalla Figc Sicilia.

Ussi: il riconoscimento di una vita dedicata allo sport a Gloria Peritore

Un riconoscimento prestigioso quello assegnato alla campionessa Gloria Peritore, soprannominata “The Shadow” (l’ombra) per le movenze che assume sul ring, vincitrice dei massimi circuiti internazionali di kickboxing quali Bellator, Oktagon e Fight 1, che ha sintetizzato il senso di una intera vita dedicata allo sport, contraddistinta da principi importanti quali sana competizione, sacrifici, rinunce e "turbolenze" che hanno investito sia la sua sfera sportivo-professionale che quella personale.

"Mi sento molto orgogliosa e onorata di ricevere questo premio in Sicilia - ha dichiarato Gloria Peritore a Blasting News - dopo essere stata ben 10 anni lontana dalla mia terra di nascita ed è bellissimo perché per me rappresenta un riconoscimento sia come atleta che come donna. Cerco sempre di sfruttare la mia notorietà sportiva, collaborando anche con diverse realtà sul territorio, per veicolare un messaggio positivo - ha proseguito l'atleta - che possa essere d'aiuto alle donne in difficoltà o che, come me, possano trovare nello sport una nuova opportunità".

La kickboxer Gloria Peritore, originaria di Licata (AG) ma residente a Roma, si è contraddistinta sia sul ring che nella vita, per il suo impegno ed il suo modo di interpretare l’attività agonistica: qualità che le hanno permesso di ottenere prestigiosi risultati e raggiungere i più alti livelli della sua specialità che sono motivo di orgoglio sia per l'atleta stessa che per tutti i siciliani che rappresenta nel mondo.

Il prossimo 15 febbraio, la fighter agrigentina sarà impegnata in Francia in un torneo a 4 molto impegnativo che la vedrà disputare ben due incontri in un'unica serata: "I miei impegni sportivi saranno principalmente concentrati all'estero - ha concluso la Peritore - ma spero di rientrare a Roma quanto prima".

Ussi: un parterre illustre

Una grande festa dello sport che ha riunito importanti campioni del passato e brillanti promesse del futuro siciliano tra i quali il ciclista Vincenzo Nibali, l’atleta olimpico Giuseppe Gibilisco, il campione di mezzofondo Salvatore Antibo, Nino Vaccarella, ex pilota automobilistico, e il giovanissimo, ma altrettanto promettente velocista siracusano Matteo Melluzzo.

Segui la pagina ESports
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!