Nel pomeriggio di ieri, 18 marzo 2020, Fabri Fibra ha pubblicato un freestyle a tema Coronavirus sulla sua pagina Instagram, prendendo così parte alla 'Covid Freestyle challenge', iniziativa che da qualche giorno a questa parte ha già convolto tanti altri esponenti noti della scena hip hop, come ad esempio Salmo, Emis Killa e Clementino, solo per citarne alcuni.

Jamil boccia la performance di Fabri Fibra: 'Ma solo io mi rendo conto?'

La performance di Fabri Fibra, almeno a giudicare dai commenti dei fan sulla sua pagina Instagram, sembra aver convinto il pubblico.

Un giudizio abbastanza pesante è invece arrivato da parte di Jamil.

Il rapper veronese ha infatti bocciato nettamente la strofa dell'iconico collega classe 1976, criticandone la presunta incoerenza di un passaggio, relativo al rapporto con il resto della scena Rap, ma anche la scarsa sostanza – secondo Jamil – del contenuto.

"Non voglio essere polemico – ha esordito l'autore di 'Come la Francia' sulla sua pagina Instagram, che conta ormai circa 281mila seguaci – ma tutti i rapper fanno rime o storie contro gli altri rapper o contro la scena.

Non si capisce di chi parlate, avete il nemico immaginario. Siete tutti amici, vi commentate tutti i post a vicenda. [...] Ho ascoltato tutti i vostri freestyle, prendo ad esempio quello di Fabri Fibra, che dice 'Tengo a un metro di distanza la scena', e subito dopo dice di aver fatto mille feat. Ma solo io mi rendo conto delle ca...te che dite o c'è anche qualcun altro ? Tralasciando il fatto che hai 50 anni e non hai detto niente di intelligente".

Jamil su Fabri Fibra: 'Io lo rispetto ma da una bandiera del rap italiano mi aspettavo qualcosa di più'

Parole, quelle di Jamil, destinate con ogni probabilità a far discutere. Il rapper è sembrato esserne perfettamente cosciente. "Ora mi verrete tutti a rompere perché ho insultato Fibra – ha infatti spiegato – ma non me ne frega niente.

Io ho sempre detto che lo rispetto, dai tempi del dissing con Vacca, quando decise di mettersi in gioco nonostante fosse molto più famoso di lui (Jamil fa riferimento al dissing tra Vacca e Fabri Fibra del 2014, ndr).

E' una cosa che invece tanti altri rapper non hanno fatto nei miei confronti, sentendosi più importanti e famosi. Non si sono messi in gioco al 100%, tipo Noyz (Jamil in passato ha dissato Noyz Narcos, ndr).

Comunque, da una bandiera del rap italiano mi aspettavo qualcosa di più, mi aspettavo qualcosa di intelligente, e soprattutto non mi aspettavo che andasse in contraddizione in due barre".

Jamil: 'Faccio rap, parlo di rap'

Jamil ha poi lanciato un ulteriore messaggio, rivolgendosi al pubblico, rivendicando il diritto di poter parlare di rap ed esprimere giudizi sui colleghi. Queste le sue parole:

"Volevo ricordare a tutti che state guardando il mio profilo, quindi se non vi interessa cosa dico, se non lo condividete, potete sempre smettere di seguirmi.Io sono libero di dire quello che voglio, lo faccio alla mia maniera, ho sempre abituato il mio pubblico così.

Ho sempre parlato in maniera chiara, limpida onesta, senza giri di parole. Posso parlare della scena quando voglio. C'è gente che fa reaction da mattina a sera e si permette di dare giudizi ai miei colleghi. Io faccio rap, parlo di rap, basta, cosa devo fare ?

Spero di essere stato chiaro, magari ho sbagliato qualche verbo perché è tardi, sono stanco e sono una capra, quindi consiglio a tutti di studiare quando state a casa, oltre a guardare video di rapper".

Segui la nostra pagina Facebook!