L'avanzata del Coronavirus in Europa è preoccupante. Ma differentemente da tutti i Paesi del vecchio continente il Regno Unito non sta adottando serie misure di contenimento del contagio, come la sospensione dei concerti o la chiusura delle scuole. Lo scorso weekend si sono addirittura tenuti regolarmente alcuni show, come quello degli Stereophonics e di Morrissey, storica voce degli Smiths.

Sui social non sono mancate le polemiche, molti utenti hanno infatti definito irresponsabile la scelta degli artisti di continuare a suonare e a spostarsi nonostante l'attuale pandemia.

Il Regno Unito non blocca i concerti

Nell'ultimo weekend la Gran Bretagna ha deciso di non sospendere eventi e manifestazioni culturali. Il piano del premier Boris Johnson punta di fatti tutto sull'immunità di gregge e si basa sul fatto che chi sopravvive non potrà contagiare in futuro. Dunque concerti e show consentiti, con un tutto esaurito che ha lasciato in molti senza fiato.

In alcuni casi si è addirittura registrato il tutto esaurito, come per lo show degli Stereophonics. Sui social sono state persino pubblicate le foto delle loro performance alla Manchester Arena e alla Motorpoint Arena di Cardiff che hanno totalizzato 30mila spettatori in due giorni.

Anche Londra ha risposto con grande entusiasmo al live di Morrissey: l'ex voce degli Smiths ha suonato alla Wembley Arena e ha iniziato il concerto suonando il brano The End of The World.

Lo scorso weekend si sono esibiti anche tanti altri artisti come Bryan Ferry, John Hopkins, Frank Turner, Elvis Costello e Bryan Ferry. Nel Regno Unito dunque molti Concerti e Music Festival sono andati avanti come se nulla fosse e con ottime risposte di pubblico.

Le polemiche sui social per i concerti

Sui social intanto piovono moltissime critiche: molti utenti hanno accusato gli artisti di essere "irresponsabili" e hanno più volte invitato a sospendere i loro rispettivi tour e concerti per cercare di contrastare il contagio in Gran Bretagna.

Su Twitter, in risposta alla foto degli Stereophonics che ringraziano il pubblico di Manchester, molti utenti hanno criticato la band per la volontà di proseguire il tour anche il giorno seguente a Cardiff. Un fan commenta in modo polemico: "State davvero andando avanti con i due concerti di Cardiff? Sembra estremamente irresponsabile date le circostanze".

Anche molti fan della band preferiscono che il tour sia annullato e magari posticipato, anche per evitare di mettere in pericolo le città in cui andranno ad esibirsi. Questo è il commento di una fan su Twitter: "Kelly, amiamo te e la band ma andare avanti a Cardiff questo fine settimana è irresponsabile.

Per favore, fai del tuo meglio per proteggere il pubblico gallese. Annulla".

Segui la nostra pagina Facebook!