L'attore Cole Sprouse è stato accusato di violenza sessuale. L’interprete della Serie TV Riverdale sta facendo parlare di sé, dopo le dichiarazioni su Twitter di una donna che, usando un account fake, ha rivolto a Cole la pesante accusa. La ragazza si riferirebbe a fatti avvenuti circa sette anni fa durante una festa tra studenti della NYU. La replica dell’interprete del personaggio Jughead Jones non si è fatta attendere così come quella dell’ex compagna Lili Reinhart che negano ogni accusa.

La presunta violenza sarebbe avvenuta nel 2013

Secondo i messaggi social pubblicati dalla presunta vittima tramite account fake, i fatti sarebbero avvenuti nel 2013 durante una festa universitaria.

La ragazza, che si nasconde dietro il profilo anonimo "Victoria", racconta che Cole Sprouse le avrebbe rivolto delle attenzioni per poi invitarla nella sua stanza. A questo punto l’attore è diventato violento e, dopo averla buttata sul letto, le avrebbe tolto i vestiti nonostante lei in lacrime lo pregasse di smetterla. La ragazza ha inoltre dichiarato che quella sera "era un po' brilla" e non ha avuto le forze di opporre resistenza. Inoltre arrivata a casa, dopo i primi attimi di disperazione, ha preferito non raccontare nulla della storia dato che accusare una star della Disney di un fatto del genere sarebbe stato poco credibile. In questi giorni, inoltre, è stato accusato dello stesso reato anche Justin Bieber che, tramite i propri profili social, si è discolpato fornendo anche alcune prove.

Cole Sprouse risponde alle accuse su Twitter

L’attore ha voluto rispondere smentendo i fatti. “Le false accuse fanno un danno tremendo alle vere vittime di violenza” ha dichiarato Cole Sprouse che ha ritenuto il racconto della ragazza come l’ennesimo tentativo di creare danni non solo a lui ma anche all’intero cast di Riverdale.

Infatti già sette anni fa anche Vanessa Morgan, Lili Reinhart e KJ Apa – anche loro attori della serie - sono stati vittime di accuse simili da parte di account fake su Twitter o altri social e adesso stanno valutando una collaborazione per risalire alla persona che si nasconde dietro questi profili.

Accuse come queste, inoltre, rischiano di creare dei danni non indifferenti alla credibilità dell'attore che si è sempre dimostrato molto impegnato sul piano sociale, tanto da essere stato arrestato mentre presenziava a una delle manifestazioni in favore di George Floyd.

Lili Reinhart: ‘Questo account è stato creato apposta per creare storie false su me e il cast’

Anche l’ex fidanzata di Cole Sprouse, Lili Reinhart – che nella serie interpreta Betty Cooper, compagna di Jughead – ha preso le difese dell’attore e smentito le accuse di stupro.

L’attrice ha infatti dichiarato che, pur prendendo sempre seriamente i casi di violenza sessuale, in questo caso si tratta di falsità provenienti da un profilo creato appositamente per gettare fango sul cast di Riverdale. “Non riesco a pensare a qualcosa di più contorto che mentire sull’aggressione sessuale. Invalida gli uomini e le donne che sono davvero vittime” ha dichiarato infine, nel suo tweet Reinhart.

Anche i fan della serie e i seguaci dell’attore si sono schierati dalla parte di Cole Sprouse sui social, ritenendo assurde simili accuse al solo fine di attirare attenzioni.

Oltretutto, l'utilizzo dei social e di account fake viene visto come una sorta di prova della falsità delle dichiarazioni diffuse. Ora non resta che attendere l’esito delle eventuali indagini per saperne di più sulla vicenda.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!