La cantante Demi Lovato ha rivelato di essere stata ricoverata nel 2018 a causa di un'overdose. "Ho avuto tre ictus e un infarto. I medici mi dissero che stavo per morire." Oggi ha deciso di raccontare il suo percorso di rinascita in una docuserie "Dancing With the Devil" che andrà in onda da marzo 2021 sul canale YouTube Originals.

L'overdose nel 2018

Demi Lovato il 24 luglio del 2018 fu ritrovata priva di sensi presso il suo appartamento a Los Angeles. Intorno alle ore dodici, a seguito dell'intervento dei primi soccorsi, venne ricoverata in una clinica a causa di un'overdose. All'epoca dei fatti né la giovane cantante, né la sua portavoce, vollero rilasciare dichiarazioni sulle possibili sostanze causa del malore improvviso.

"I medici mi dissero che sarebbero bastati solo dieci minuti in più e quel giorno sarei morta." Racconta oggi la donna ancora scossa, nel ricordare quel momento difficile vissuto anni fa.

Gli effetti sul suo corpo

La cantante americana Demi Lovato ha raccontato che dai tre ictus e dall'infarto, sono derivati dei danni fisici i cui effetti ancora oggi non sono svaniti. "Ho una lesione celebrale e non posso guidare alcun mezzo di trasporto perché ho problemi alla vista. Solo due mesi dopo dagli interventi subito, ho ripreso a leggere un libro ma vedevo tutto sfocato." La donna ha affermato che queste limitazioni con le quali è costretta quotidianamente a convivere, servono a ricordarle cosa potrebbe accadere se mai dovesse ricadere in quel tunnel.

La docuserie 'Demi Lovato: dancing with the Devil'

La popstar americana, oggi ventottenne, ha deciso di produrre una docuserie intitolata "Demi Lovato: dancing with the Devil". Composta da quattro episodi, andrà in onda dal 23 marzo 2021 sul canale YouTube Originals. La cantante, sui profili social da lei gestiti, ne ha pubblicato un trailer: il tema fondamentale è quello di capire e conoscere il modo in cui affrontare il problema delle dipendenze e della salute mentale.

Ha voluto ripercorrere le fasi della sua carriera dagli esordi nel mondo della Disney al raggiungimento di una fama mondiale nelle vesti di cantante. Ha raccontato della sua famiglia, degli anni vissuti fino ad allora in modo turbolento, delle scelte sbagliate che l'hanno portata ad entrare in quel tunnel buio e negativo delle dipendenze.

Demi Lovato ha scelto di aprire il cuore ai suoi fan:" Ho deciso di produrre questo documentario per aiutare le persone che sono state sulla mia stessa strada, per dimostrare che con la tenacia tutto si può superare.

Il mio dovere era quello di mettere in chiaro le cose ed essere sincera con chi mi ha sempre supportata e seguita con ammirazione in tutti i miei lavori. Sono pronta ad iniziare una nuova fase, non vivrò mai più quella stessa vita. Voglio dedicarmi a ciò che amo: la musica".

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!