Lo scorso 26 marzo si è svolta la conferenza stampa in cui sono stati annunciati i nomi dei finalisti candidati ai premi cinematografici David di Donatello 2021.

La premiazione si svolgerà il prossimo 11 maggio, a condurre la serata su Rai 1 sarà Carlo Conti.

L'opinione di Carlo Conti, Stefano Coletta e Piera Detassis sul prossimo David di Donatello

Carlo Conti ha dichiarato, durante la conferenza stampa, di essere felice di presentare per la sesta volta consecutiva il Premio David di Donatello. Il conduttore ha sottolineato che a differenza dello scorso anno, dove si era ritrovato solo alla conduzione, in questa 66^ edizione spera di poter avere parte dei candidati e dei vincitori sul palco.

In particolare Conti ha detto: “Fa piacere che, in un anno così, ci siano state tante produzioni: il Cinema italiano è andato avanti ugualmente. Un pensiero a tutte le maestranze, nella speranza che possano riaprire presto i cinema”.

Il direttore di Rai 1, Stefano Coletta, ha ribadito la forte vicinanza della prima rete nazionale al cinema, definendolo un'arte fondamentale della cultura italiana.

La presidente dell'Accademia del cinema italiano, Piera Detassis, ha confermato la voglia incessante del settore di continuare a intrattenere il nuovo pubblico e i giovani. Inoltre ha spiegato che in via eccezionale quest’anno sono stati votati anche i film andati direttamente sulle piattaforme. La chiusura delle sale ha ridotto gli introiti di tutte le produzioni, che contemporaneamente hanno dovuto sostenere costi più alti per lavorare in sicurezza, seguendo tutte le norme anti-Covid.

I film con il maggior numero di candidature

I film che hanno ottenuto il maggior numero di candidature sono:

Volevo nascondermi (Regia di Giorgio Diritti): 15 candidature.

Hammamet (Regia di Gianni Amelio): 14 candidature.

Favolacce (Regia di Fabio e Damiano D'Innocenzo): 13 candidature.

L'incredibile storia dell'isola delle Rose (Regia Sydney Sibilia): 11 candidature.

Miss Marx (Regia di Susanna Nicchiarelli): 11 candidature.

La migliore canzone originale

Particolarmente agguerrita sarà la "lotta" nella categoria dedicata alla migliore canzone originale.

Fra i candidati c'è il brano Gli anni più belli, con musica, testi e interpretazione di Claudio Baglioni, colonna sonora del film Gli anni più belli, regia di Gabriele Muccino.

Inoltre è in lizza la canzone Io Sì (Seen), con musica di Diane Warren e testo Laura Pausini e Niccolò Agliardi, interpretata da Laura Pausini, la quale con questo singolo ha già ricevuto il premio Golden Globe e la nomination agli Oscar. Si tratta del brano musicale tratto dal film di La vita davanti a sé, diretto da Edoardo Ponti, con protagonista Sophia Loren.

Gli altri brani in nomination sono Immigrato (di Antonio Iammarino e Checco Zalone) tratto dal film Tolo Tolo, Invisible (Marco Biscarini, interpretata da Marco Biscarini e La Tarma) del film Volevo nascondermi e infine la canzone Miles Away (di Pivio e Aldo De Scalzi), tratto dalla pellicola Non odiare.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!