Si è conclusa venerdì scorso 26 marzo, presso lo spazio espositivo di Banca&Impresa magazine Unconventional Art Space, in via Giovanni Meli 53 a Palermo, la mostra litografica dedicata ai lavori del maestro Milo Manara, esponente di spicco del fumetto erotico italiano.

A comporre il corpus di opere in esposizione sono state una sessantina di litografie prodotte in tiratura limitata frutto sia di un minuzioso lavoro di raccolta portato avanti da Banca&Impresa, ma anche opere offerte in prestito da parte di privati e appartenenti a delle grandi collezion: "Donne e Motori", "Legambiente" e "Il Gioco".

La fierezza della donna di Milo Manara

Fierezza, sicurezza di sé, sensualità dirompente e passione incontenibile sono gli aggettivi - tutti declinati al femminile - che hanno saputo e sanno contraddistinguere le donne morbide e affascinanti di Milo Manara.

Una femminilità poco austera e molto terrena, carnale e disinvolta, che poco lascia spazio all'immaginazione, ma che, al contrario, coinvolge, appassiona e trascina verso quel mondo interiore, tanto emozionante quanto sconosciuto, che vive dentro ogni donna.

Le mille sfaccettature della donna

È una donna declinata in numerosissime sfaccettature, variegate e multicromatiche come le sue emozioni, quella che Manara raffigura e racconta senza peli sulla lingua, senza discriminazioni, senza preconcetti o pregiudizi, ma lasciando la "sua" donna libera di esprimere sé stessa, con disinvoltura e freschezza, anche nei momenti più intimi ed incontenibilmente passionali.

Donne combattive, fiere, in alcuni casi nude, in altri in abiti succinti, eroine inconsapevoli, ma protagoniste del mondo che le circonda. Un mondo fatto di vizi e virtù, di valori e disvalori, di venialità ed essenzialità, dove la figura maschile dell'uomo occupa uno spazio marginale, secondario rispetto alla donna o, comunque, è ad essa subordinato.

Le opere, tutte rigorosamente firmate in originale dall'autore, sono state arricchite anche da altre dieci tavole dai colori vivaci e di grandi dimensioni. Dai fumetti ispirati al Rinascimento italiano (fumetto sui Borgia e la mitica figura di Lucrezia), alla sempiterna dicotomia fra donne e motori, attraversando gli anni '80, per giungere agli ultimi lavori.

Gli uomini di Manara sono in continuo e perenne inseguimento di una donna irraggiungibile e che possono solo idolatrare e adorare come una dea ultraterrena.

Milo Manara, fra l'ambientalismo e Valentino Rossi

A completare la collezione, vi erano alcune tavole dedicate alle iniziative di Legambiente per la promozione e la sensibilizzazione verso le tematiche ecologiste.

Infine, a concludere il percorso espositivo è stata la proiezione del cortometraggio "Quarantasei", un breve film dedicato al campione di MotoGP, Valentino Rossi.

Segui la nostra pagina Facebook!