Vi siete mai chiesti se una presenza femminile sia fondamentale o meno nella vita di un uomo? Se sì, vi siete mai chiesti come questa possa influenzare l'esistenza di quest'ultimo?

In quest'articolo cercheremo molto brevemente di focalizzarci sugli aspetti principali - sostenuti da ricerche psicologiche - per cui una donna influenzerebbe la vita di un uomo.

Alcuni studi psicologici e sociologici dimostrano che le donne hanno più tendenza a mettere in atto azioni propense al benessere altrui, ad avere idee di eguaglianza sociale e responsabilità rispetto agli uomini. In questi studi si dimostra come le donne influenzino e incitino gli uomini alla cooperazione ed a pensare di più agli altri rispetto che a se stessi.

Influenza sull’aspetto economico…

L'esperimento più evidente è quello condotto da Dahl e collaboratori nel 2012 sugli amministratori delegati di circa 10.655 imprese danesi. In questa ricerca si analizzava la propensione di ciascun dirigente di aumentare o diminuire la distribuzione degli stipendi dopo la nascita del primo figlio.

Da questo studio è emerso come l'aumento o meno sia proporzionale al sesso del nascituro:

  • Se il figlio è maschio, l'amministratore delegato tende a pagare se stesso di più e meno gli uomini che lavorano per lui
  • Se il figlio è femmina, tende a pagare tutti i suoi dipendenti di più.

Questo è solo il primo esperimento di una lunga serie [VIDEO] per dimostrare come una donna possa influenzare la generosità e l'altruismo di un uomo.

…su quello familiare…

Secondo uno studio di Van Lange e collaboratori del 1997, si dimostra come il genere femminile abbia un'influenza sui maschi della famiglia.

In questa ricerca si è dimostrato come chi ha fratelli maschi sia più egoista e centrato alla competitività rispetto a chi ha sorelle.

…e su quello elettorale

In questa parte di articolo prenderemo in esame come le figlie possono influenzare le decisioni politiche dei genitori attraverso due articoli: il primo è del Congresso degli Stati Uniti del 2008, nel quale si dimostra come chi ha figlie femmine sia più propenso a votare leggi che concedano più libertà, e come gli stessi politici votino più liberamente. Il secondo studio di Oswald & Powdthavee del 2010, condotto sui cittadini della Gran Bretagna, dimostra come chi ha figlie sia più propenso a votare partiti di sinistra, cosa contraria per chi ha figli maschi che tende a votare per i partiti di destra.

Questo può dimostrare ancora una volta come la preoccupazione femminile verso gli altri possa influenzare le scelte maschili [VIDEO].