3

Chi di noi non ha visto almeno una volta una puntata dei Simpson? La sitcom animata è stata creata dal fumettista statunitense Matt Groening nel 1987 e, ad oggi, conta più di 600 episodi. La serie ha accompagnato generazioni e generazioni, mettendo in mostra la società e i modi di vivere del cittadino americano medio. Con esemplari parodie, Homer, Bart e tutti i personaggi apparsi nel corso della serie, hanno raccontato, non solo le vicende familiari, ma anche gli avvenimenti degli Stati Uniti e, in alcuni episodi andati in onda nel corso degli anni, hanno anticipato alcuni eventi significativi: quando si dice che la realtà supera la fantasia [VIDEO].

Lo scandalo della Carne di Cavallo

In un episodio del 1994, Doris, la cuoca della scuola elementare di Bart, arricchisce i pasti degli alunni con ingredienti speciali come testicoli equini e residui di carne raccolti dai materassi della palestra. Quasi 20 anni dopo, nel 2013, scoppia in Europa lo scandalo della carne equina aggiunta a prodotti etichettati come manzo.

Il correttore automatico

Sempre in un episodio del 1994, il correttore automatico di un palmare Newton di Apple, cambia completamente il senso di una frase scritta da Homer. Ad oggi, chiunque usa il correttore automatico, sa di cosa parliamo.

Lo smartwatch

Nel 1995, anni in cui venivano immessi sul mercato i primi cellulari che erano grandi, grossi e somigliavano molto a dei telefoni a gettoni, uno dei primi fidanzatini di Lisa fa una chiamata con un telefono-orologio da polso.

Questa tecnologia è arrivata sul mercato circa vent’anni dopo: l’I-watch.

I pomodori alla Nicotina

In una puntata andata in onda nel 1999, ad Homer viene la brillante idea, come spesso succedeva, di mettere alla prova il suo pollice verde e irrigare le sue coltivazioni di pomodori con sostanze radioattive. Il risultato è il “tomacco”: un ortaggio dal sapore terribile che crea una forte dipendenza e di cui Bart diventa ghiotto. Nel 2013, dopo il disastro della centrale di Fukushima, vengono scoperti pomodori radioattivi e diverse ricerche scientifiche, indipendenti dal disastro, hanno dimostrato che le foglie della pianta di pomodoro contengono piccole dosi di nicotina.

Matt Groening e i produttori della serie, non si sono limitati ad inserire solo “previsioni” che anticipavano il futuro tecnologico delle specie: gli appassionati di cinema hanno riconosciuto migliaia di riferimenti e omaggi ai più grandi registi della storia ma, due puntate in particolare, hanno descritto con estrema precisione, eventi che avrebbero segnato la storia degli Stati Uniti.

Il 9/11

In una delle puntate più controverse e discusse della serie, andata in onda molti anni prima della caduta delle Torri Gemelle, si vedono ripetutamente Bart e Lisa avere un fumetto tra le mani: i disegni sulla copertina mostrano la data del 9/11. Nella stessa puntata Homer vola a New York dove compra un gelato da un venditore arabo ai piedi delle due torri ed è poi costretto a correre in un bagno delle Twin Towers, perché il gelato era qualcosa di “esplosivo”. Nelle immagini successive, sul finire della puntata, si vede New York dall’alto, ma delle torri non c’è più traccia.

Bart to the Future

In questa puntata ambientata nel 2030, Lisa diventa Presidente degli Stati Uniti e si trova a fronteggiare un’enorme buco di bilancio ereditato dal presidente uscente Donald Trump [VIDEO]. Questa puntata, andata in onda nel 2000, ha previsto con 17 anni di anticipo la scalata al potere di Trump. Se sono solo coincidenze, Matt Groening ha dimostrato di avere una gran fantasia e di essere molto in anticipo sui tempi presenti, in caso contrario, bisogna solo aspettare un episodio in cui l’autore, tramite la famiglia più conosciuta d’America, chiarisca in che modo è venuto a conoscenza di così tanti avvenimenti; perché questi elencati rappresentano solo una minima parte di tutto quello che i Simpson hanno cercato di dire nel corso degli anni.