Nonostante sia passato poco tempo dall'uscita della Playstation 4, i giapponesi sono già all'opera e stanno progettando la nuova Playstation 5. Da anni si parla della scomparsa di queste console per far posto alle cosiddette streaming machine: queste porterebbero sullo schermo i videogame trasmessi in diretta. Così nasce una domanda: la nuova Playstation 5 sarà una "stream machine"? Queste sono spesso considerate un "sogno proibito", poiché il mercato non le vuole; anche se, come si vede già nella PS4, i giochi digitali scaricati in download convivono abbastanza bene con i giochi in dischetto.

Data di uscita

Non c'è una data precisa per il debutto della nuova Playstation 5: secondo alcuni sarà nella primavera del 2019; secondo Michael Patcher invece l'uscita potrebbe essere rimandata al 2020, poiché Sony attenderebbe la diffusione dei televisori in 4k. Infatti la nuova grafica della PS5 sembra di gran lunga superiore alle tecnologie odierne: si parla di una GPU capace di raggiungere 11 TFLOPS di potenza grafica e di mantenere 60 fps costanti in 4k. Inoltre l'esperienza della realtà virtuale potrebbe essere migliorata dalla tecnologia del Move nel DualShock.

La retrocompatibilità dei giochi sarà garantita grazie ad un brevetto di cui si è parlato poco tempo fa, il quale includerebbe non solo i giochi per Playstation 4, ma anche quelli di tutte le versioni precedenti. Probabilmente debutteranno al fianco della console giochi come Gran Turismo 7, Death Stranding o The Last of Us 2

La concorrenza

Google cerca di farsi spazio con difficoltà in questo mercato: ha infatti presentato il progetto di un sistema che funziona solo con Chrome e tramite fibra ottica (25Mbps).

Intanto Nvidia cerca di far affermare il servizio GetForce Now, simile al Playstation Now: questo permette di utilizzare giochi per PS3 nella PS4, anche se serve investire in futuro per garantirne la qualità. Alto concorrente nel mondo dei videogame è Game Pass, una piattaforma presentata l'anno scorso che permette di scaricare una moltitudine di giochi pagando un abbonamento annuale, come Netflix.

Nonostante ciò Sony non teme la concorrenza poiché al momento sono tutte realtà virtuali ben diverse e di conseguenza destinate ad un pubblico differente.

Dunque i Videogiochi in streaming sono ancora solo una proposta difficile da attuare: bisognerà infatti investire in server con bassa latenza che non degradino la qualità della grafica. Per queste numerose ragioni probabilmente la Playstation 5 non sarà trasformata in una stream machine; dobbiamo però aspettarci un'esperienza di gioco ben diversa e ancora più realistica.

Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!