Da sempre ricerchiamo sofisticati prodotti che ci permettano di far splendere la nostra casa, ma quanto inquinano? Le sostanze chimiche presenti negli sgrassatori o in qualsiasi altro detersivo, restano nell'Ambiente distruggendo interi ecosistemi. D'altronde, il profumo persistente attira sicuramente tutti, ma dovremmo salvaguardare il nostro pianeta per impedire che i numerosissimi agenti chimici presenti nei detersivi, che usiamo quotidianamente, finiscano nelle falde acquifere e nell'ambiente che ci circonda.

Gli effetti nocivi dei detersivi

Il primo passo per proteggere il nostro ecosistema è quello di comprendere gli effetti dannosi provocati dai tensioattivi, dai profumi e dai conservanti che sono presenti nei vari detersivi. Innanzitutto, bisogna essere consapevoli del fatto che il maggior quantitativo dei prodotti chimici, finisce negli scarichi dell'acqua, che a loro volta, arrivano nei mari e nei fiumi, riducendone l'indice di ossigeno.

L'incapacità delle acque di riossigenarsi è dovuta anche al fatto che i composti azotati e i fosfati favoriscono la crescita veloce delle alghe, le quali sottraggono ulteriormente l'ossigeno.

La scarsa quantità di ossigeno - sostanza indispensabile per ogni essere vivente - nelle acque, provoca l'indebolimento e la morte di moltissimi pesci. Purtroppo, però, la mancanza di ossigeno non è l'unico fattore che danneggia l'intero ecosistema marino poiché gli agenti chimici presenti nei detersivi indeboliscono, o eliminano del tutto, la pellicola protettiva - costituita prevalentemente da olio - che riveste il corpo dei pesci.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Ambiente

Non soltanto esponiamo l'ecosistema a un rischio così grande, ma anche noi stessi perché la nostra pelle è sensibile a queste sostanze tanto quanto quella degli animali o dei pesci. A volte crediamo di avere reazioni cutanee per qualche indumento particolare, per la lana o addirittura per lo stress, ma potremmo invece aver subito l'effetto dell'esposizione costante a prodotti chimici. Inoltre, noi stessi facciamo il bagno nel mare.

Lo stesso mare in cui scarichiamo una quantità indescrivibile di sostanze nocive (detersivi, bagnoschiuma, shampoo e molto altro), senza rendercene neanche conto - inquinando e favorendo la diffusione di malattie quali i tumori.

Come scegliere il prodotto giusto

Fortunatamente, al giorno d'oggi sono stati fatti moltissimi progressi per quanto riguarda la selezione degli ingredienti che inquinano molto meno.

Difatti, è possibile scegliere dei prodotti eco-compatibili, prestando attenzione all'inci riportato sull'etichetta e verificando che vi siano ingredienti per lo più - o completamente - di origine naturale. Inoltre, basterebbe usare una sola goccia di detersivo poiché un quantitativo maggiore non renderà la vostra casa più pulita, ma vi esporrà ulteriormente a sostanze dannose.

Rimedi naturali

Una scelta ancora più efficace, sarebbe quella di sostituire i detersivi chimici con dei prodotti low cost e totalmente naturali: il limone e l'aceto - meglio se di vino bianco.

Questi due semplici ingredienti - nonché facilissimi da reperire - agiscono come sgrassatori naturali, più potenti di ogni altro agente chimico e non vanno assolutamente ad aggredire l'ambiente. Due semplici prodotti che aiutano a detergere, pulire, disinfettare e lucidare ogni superficie (facendo più attenzione per il marmo, sul quale si può usare benissimo il bicarbonato disciolto nell'acqua tiepida o calda), salvaguardando la nostra vita e quella degli esseri che popolano il nostro pianeta.

Delle valide alternative, dunque - che fanno bene anche ai nostri portafogli - per poter vivere nel rispetto del nostro ambiente evitando di inquinarlo ulteriormente con sostanze inutili.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto