6 cibi fermentati che depurano l'organismo e aiutano a restare in forma

Gli alimenti fermentati sono ricchi di ''batteri buoni'' che aiutano a regolarizzare l'intestino. (Canva)
Gli alimenti fermentati sono ricchi di ''batteri buoni'' che aiutano a regolarizzare l'intestino. (Canva)

I benefici per la salute degli alimenti fermentati come lo yogurt, i crauti e il pane con lievito madre alla base delle preparazioni tradizionali.

Non perdere le ultime news
Clicca sull’argomento che ti interessa per seguirlo. Ti terremo aggiornato con le news da non perdere.
Clicca qui e guarda il video
Capitan Ventosa: il 2 giugno sarà testimonial di una campagna sui disturbi alimentari

La fermentazione è un metodo efficace per la conservazione degli alimenti, ha origini antichissime e oggi è alla base della dieta mediterranea, dieta messicana e dieta giapponese washoku. Gli alimenti fermentati sono ottenuti dall'azione di microrganismi come i lieviti, le muffe e i batteri che trasformano le proteine e i carboidrati, formano vitamine, acido lattico, omega 3 e altri composti, aumentano la digeribilità, depurano l'organismo e aiutano a restare in forma.

Negli ultimi anni, alcuni alimenti come il Sakè, bevanda di riso giapponese, Tempeh, a base di soia fermentata e Kimchi coreano, prodotto da cavoli e rapanelli con spezie, zenzero e pesce salato, sono diventati molto popolari, generando un trend alimentare in crescita, specialmente tra i vegetariani e i vegani.

1

La cremosità dello Yogurt

Lo yogurt è ottenuto dalla fermentazione di Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus del latte, in grado di trasformare il lattosio in acido lattico e garantire una coagulazione leggera delle proteine. Le caratteristiche principali sono: sapore acidulo gradevole, aspetto cremoso e elevata quantità di fermenti lattici definiti ''batteri buoni'', che favoriscono la digestione e l'attività del sistema immunitario, indicato per le persone con intolleranza al lattosio.

2

I benefici del Kefir

Bevanda prodotta dal latte di mucca e capra o dall'acqua per azione di batteri dei generi Acetobacter, Lactobacillus kefiri, parakefiri e kefiranofaciens, Lactococcus, Leuconostoc e lieviti Candida, Kluyveromyces e Saccharomyces, capaci di produrre il complesso Kefiran formato da polisaccaridi. Il Kefir per via della sua composizione aiuta a regolarizzare l'intestino sia nelle funzioni che nella flora batterica, inoltre aiuta a contrastare il colesterolo cattivo Ldl.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!