La famiglia proprietaria di Grumpy Cat, la gatta social più famosa e ricca dei social, ha comunicato attraverso il profilo social del felino che lo stesso, il 14 maggio scorso, si è spento. L'animale era noto per essere il "gatto musone", questo a causa del suo viso alquanto particolare, che lo faceva sembrare in un certo senso annoiato, o addirittura scontroso. Nel corso degli anni, Grumpy ha conquistato il cuore di migliaia di persone in tutto il mondo.

Pubblicità
Pubblicità

La micia viveva a Phoenix, in Arizona, negli Stati Uniti. Su Instagram aveva raggiunto la cifra record di 2,4 milioni di fan, un traguardo degno dei migliori influencer.

Si è spento a causa di una grave infezione

Secondo quanto riporta la stampa internazionale, in particolare la testata giornalistica online, Leggo, che cita fonti locali, la gatta in questione è deceduta a causa di una infezione alle vie urinarie. Aveva sette anni, e il suo successo cominciò quando il fratello del suo padrone, di nome Bryan, postò una sua foto su Reddit.

L'immagine del gatto, con quel viso molto particolare, intenerì tantissime persone, tanto che la foto divenne virale, e fu vista da oltre un milione di persone in sole 48 ore. A questo punto, dopo l'apertura della relativa pagina Instagram, il fenomeno Grumpy Cat, che letteralmente vuol dire "gatto scontroso", ha spopolato in Rete. Quando il felino aveva 4 anni valeva circa sessantaquattro milioni di sterline, una cifra enorme quindi. E proprio per questo si diceva che fosse il gatto più ricco del mondo.

Pubblicità

I suoi padroni, su Twitter, scrivono che Grumpy Cat ha aiutato a sorridere milioni di persone in tutto il mondo, anche quando la loro situazione personale era difficile. Sicuramente il felino lascia un vuoto enorme nella sua famiglia, ma anche tra i tantissimi followers che ha conquistato sui social.

Alla gatta le è stato anche riconosciuto un risarcimento

Grumpy Cat ha addirittura incrementato il suo ingente patrimonio nel 2018, lo scorso anno quindi, quando un tribunale con sede in California le ha riconosciuto un risarcimento violazione dei suoi diritti d'autore pari a 710 mila dollari, una cifra che nella nostra valuta si avvicina ai 570 mila euro.

I padroni, che sono anche proprietari della Grumpy Cat Limited (l'azienda che produce merchandise con il muso della gatta in questione) citò in giudizio la compagnia francese che produce caffè, la Grenade, che avrebbe usato l'immagine del felino oltre i limiti previsti dal contratto stabilito, all'epoca, da entrambe le parti. Il "gatto musone" sicuramente continuerà a far ancora parlare ancora di sé, e davvero tutti non dimenticheranno mai questa tenera micia.

Pubblicità

Leggi tutto