Una vicenda alquanto curiosa, ma sicuramente spiacevole per il titolare di una ditta tedesca, quella accaduta a Osnabrueck, una cittadina della Germania. Secondo quanto riporta la stampa internazionale, una colf è fuggita con la somma di ben 225.285 euro: la stessa era stata accreditata per errore dal suo datore di lavoro che, accortosi tempestivamente dell’errore, ha detto alla donna di restituire la somma ricevuta. Per tutta risposta però la donna, una giovane di 27 anni, è scappata in Bulgaria, e adesso da oltre un anno gli organi di giustizia tedeschi vogliono ascoltarla in tribunale.

Il suo stipendio era di 340 euro al mese

La 27enne, per i suoi servigi, riceveva circa 340 euro al mese. A giugno 2018, quando sul suo conto corrente si è vista accreditata la cifra da capogiro, ha pensato bene di non avvisare il datore di lavoro e di scappare via in un Paese straniero. Secondo quanto riporta la testata giornalistica italiana Il Mattino, sulle sue pagine online, la ragazza avrebbe anche tentato di ricattare il titolare della ditta, che con ogni mezzo le ha detto di tornare e di restituire i soldi.

La giovane, quando il titolare l’ha chiamata per spiegargli l’inconveniente, pare che non abbia neanche risposto.

Dal tribunale comunque fanno sapere che la giovane, molto probabilmente, non ha ricevuto in tempo la citazione, e per questo non si è presentata in Germania. Il datore di lavoro intanto non si rassegna, e continuerà sicuramente la sua battaglia per riavere indietro quella somma accidentalmente versata sul conto della 27enne.

Per la donna, quindi, si è trattata dell'occasione della vita che ha deciso di sfruttare. Non aveva, però, fatto i conti con la giustizia. Il titolare della società, quindi, rivuole indietro fino all'ultimo centesimo. Si tratta, ovviamente, di un gesto poco consono da parte della dipendente.

Ragazza multata

Secondo quanto riportano i media quindi, la donna è stata già sanzionata con una multa da 1200 euro, questo appunto per appropriazione indebita del denaro.

Nel frattempo, dal conto della 27enne sono spariti circa 100 mila euro, e questi ultimi sarebbero difficilmente tracciabili, per cui non si può sapere con precisione dove la giovane abbia speso tutti quei soldi. Si tratta sicuramente di un tentativo da parte della donna di 'mettere al sicuro' il denaro riscosso in maniera indebita. Nelle prossime settimane, o nei prossimi mesi, si potranno conoscere ulteriori particolari e dettagli relativi a questa vicenda, che ha davvero dell’incredibile.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

La notizia, non appena è stata diffusa dalla stampa, è diventata immediatamente virale e ha fatto il giro del web.

Segui la nostra pagina Facebook!