La scatola nera è un apparecchio che viene installato nella propria autovettura per preservare la sicurezza del conducente/assicurato tramite un sistema Gps ad esso connesso. L'installazione richiede l'intervento di un'officina specializzata e convenzionata alla propria Agenzia Assicurativa che in poche ore monterà la 'Black Box' nella vettura. Dopo aver provveduto a ciò sarà però necessario da parte dell'Officina si adoperi a constatare il corretto funzionamento della stessa. Bisognerà, quindi, verificare che il Gps ed il sistema E-Call fungano alla perfezione.

E' necessario infatti, dal 3 marzo 2018, che l'E-Call, un pulsante posto vicino alla plafoniera sul tetto effettui, in modo automatico o premendo il pulsante, una chiamata con voce registrata al 112 comunicando alcuni dati sensibili del conducente come la targa ed il numero del telaio.

Vantaggi della 'Black Box'

La scatola nera, altresì chiamata 'Insurance Box', presenta parecchi vantaggi per chi desidera installarla sul proprio mezzo di trasporto. Il principale è senz'altro il pronto intervento in caso di malore, premendo il pulsante E-Call, o di incidente stradale, tramite il monitoraggio Gps si riceverà il doveroso supporto dagli organi competenti.

Un ulteriore pro della 'Black Box' è l'impossibilità di inscenare falsi incidenti o qualsivoglia truffa a danno delle compagnie assicurative data la supervisione continua che fornisce. In caso di furto, inoltre, l'autovettura sarà rintracciata in tempi brevi per merito della localizzazione, a meno che il malintenzionato non sappia disfarsi dell'apparecchio anzitempo. Per chi, invece, non sia soddisfatto della scatola nera potrà richiedere la disinstallazione ad un'officina autorizzata senza incorrere in penali da pagare.

Fornire la propria auto di questo apparecchio garantirà al conducente un risparmio di circa il 7% sulla propria polizza assicurativa.

Svantaggi della 'Black Box'

'Non è tutto oro quel che luccica' dice il proverbio e nemmeno la scatola nera si esime da tale massima. Difatti dotando la propria vettura dell'apparecchio si viene meno alla propria privacy. La 'Black Box' monitora costantemente percorsi ed abitudini del conducente, persino la velocità media sostenuta oltre che se ha 'indossato' la cintura di sicurezza alla guida.

L'assicurato che vìola i limiti di sicurezza in una strada sprovvista di Autovelox potrebbe vedersi ugualmente recapitata a casa una multa per l'infrazione, a causa, appunto, del Gps. Un ulteriore contro è dovuto al consumo energetico della scatola nera, la quale sarà alimentata 24 h dalla batteria dell'autovettura andando imprescindibilmente ad influire pesantemente sull'usura della stessa.

Segui la nostra pagina Facebook!