Chiede la grazia della guarigione Daniel e dipinge quadri a tema sacro che mette in vendita per poter sovvenzionare, almeno in parte, le costose cure a cui è costretto a sottoporsi costantemente. Il suo cuore di bambino, la sua forza d'animo, la sua fede incrollabile e le sue ingegnose mani lo hanno perfino portato a creare un'originale iconografia della Madonna, a cui ha voluto dare il titolo, tutto nuovo e tutto suo, di "Nostra Signora dei Reni". E alla Vergine affida le sue speranze e i suoi sogni.

La malattia

Daniel Neves vive a Salvador (Bahia, Brasile), ha 13 anni e, sin da quando aveva 8 mesi, la sua vita è stata segnata dalla malattia: una forma di policisti renale a cui si aggiungono delle disfunzioni alla milza e una fibrosi epatica.

Purtroppo, col tempo la sua situazione non è migliorata, anzi, si è aggravata. A 5 anni i suoi reni hanno smesso di funzionare: Daniel è costretto a sottoporsi a emodialisi e deve recarsi ogni 3 mesi a San Paolo per effettuare specifici trattamenti. Ad accompagnarlo in ospedale e ad assisterlo quotidianamente è la mamma Cleide che, dedicandosi totalmente a lui, non ha modo di lavorare. La famiglia vive con un'esigua sovvenzione del padre e con un sussidio che, però, non è sufficiente a sostenere i costi dei tanti farmaci di cui il piccolo brasiliano necessita.

Fede e creatività

Un carico di sofferenza non indifferente, soprattutto per un bambino. Ma Daniel è un guerriero devoto e ha scelto di lottare. Durante le lunghe giornate trascorse in ospedale, ha cominciato a realizzare delle tele raffiguranti immagini sacre.

I medici, colpiti dal suo talento e dalla sua creatività, hanno voluto offrirgli delle lezioni di pittura. E così, tra un quadro e l'altro, dalle mani e dall'anima di Daniel nasce anche "Nossa Senhora dos Rins", la speciale immagine della Madonna sul cui manto appaiono dipinti anche due reni. In attesa di un donatore compatibile e del trapianto dei reni, è proprio a Lei che Daniel si rivolge con fiducia per chiedere protezione e guidare la mano dei chirurghi durante l'intervento.

La vendita dei quadri e la raccolta fondi

Stupisce la forza che può avere e può trasmettere un bambino: per pagare le costose cure, Daniel ha messo in vendita i suoi quadri e ha avviato una raccolta fondi sulla piattaforma VOAA, sperando di riuscire a raggiungere la somma di 50.000 reais (circa 7.700 euro). La campagna ha avuto immediato successo e, grazie alle vendite e alle generose donazioni provenienti non solo dal Brasile ma anche da tante altre parti del mondo, la cifra raccolta ha già superato i 200.000 reais.

Uno dei quadri è giunto in Florida: è stato acquistato da Mary Beth Burrows, una signora di 80 anni con problemi ai reni e in emodialisi che ha voluto ringraziare il piccolo con un video.

Quella di Daniel è una toccante storia di speranza e di forza che passa anche dai social: il ragazzino ha già migliaia di follower che sperano e pregano con lui. E, di certo, sentiremo ancora parlare di Daniel e di "Nostra Signora dei Reni".

Segui la nostra pagina Facebook!