È tempo di partenze per le tanto sognate vacanze estive emolto spesso  le donne incinte scelgonodi rimanere a casa per paura di mettere a rischio l’andamento della loroGravidanza. Rinunciare a del sano relax, lontano dalla routine quotidiana, nonè necessario, anzi, il dover stare rintanate dentro casa nei mesi più caldi potrebbecreare dei forti stress che nuocerebbero non solo alla futura mamma maovviamente anche al bambino .

Spesso anche i futuri papà vengono assaliti dai dubbi edalle paure: partire o stare a casa?

Dove andare? Meglio mare o montagna? Saràpericoloso?... Andiamo a vedere con quali criteri scegliere la meta dellavostra vacanza col pancione.

Vacanze e mesi di gravidanza:

primo trimestre – è il periodo più delicato di tutta lagravidanza e anche quello in cui si hanno più fastidi. La maggior parte delledonne soffre di nausee, sonnolenza, stanchezza e sbalzi di umore e dunque èsconsigliato dover affrontare viaggi troppo lunghi che potrebbero stressaretroppo la mamma. Inoltre l’uso della macchina, a causa delle continuevibrazioni che potrebbero avere come conseguenza  anche un abortospontaneo, è da evitare soprattutto per lunghi tragitti.

Meglio prenderel’aereo, dopo aver consultato il proprio ginecologo e comunque evitare diallontanarsi troppo da casa.

Secondo trimestre – è il periodo migliore di tutta lagravidanza e dunque anche il più indicato per affrontare ‘quasi’ qualsiasi tipodi vacanza. I fastidi dovrebbero essere passati e anche se il pancione inizieràa farsi vedere e sentire, le future mamma ritroveranno energie e buon umore.Ovviamente il consiglio è sempre quello di evitare di stancarsi troppo; nonprendere sole nelle ore più calde, usare sempre una crema protettiva (la pellepotrebbe macchiarsi con facilità a causa degli ormoni), sì alle passeggiate ealle nuotate ma senza esagerare.

Insomma l’importante è usare il buonsenso efare attenzione ai bisogni del proprio corpo. Se fa tanto caldo, ricordare di bere moltissima acqua, mangiare frutta e verdura e nelle ore più calde optare per un bel riposino rigenerante.

Ultimo trimestre – dal settimo mese il pancione inizierà apesare ed essere ingombrante e dunque anche la stanchezza tornerà a farsisentire sempre di più. Inoltre, si potrebbero iniziare a percepire dellecontrazioni o comunque ad avere dei sintomi che necessitano di controlli emaggior riposo.

Ciò non vuol dire che si deve restare per forza a casa masemplicemente che sarebbe meglio scegliere mete vicine alla struttura nellaquale avete scelto di partorire.

Segui la nostra pagina Facebook!