Non aiuterà a proteggere dalla contrazione di malattie veneree, ma permetterà alle donne di decidere quando diventare mamme. Si tratta di MicroChips, un contraccettivo della durata di sedici anni che con un pulsante permetterà di evitare la Gravidanza.

La tecnologia continua ad investire il mondo ed ora si prende in carico anche la vita. Un chip che sta su un polpastrello permetterà alle donne di decidere del proprio ventre. Si potrà, infatti, spegnere e accendere con l'utilizzo di un pulsante presente sull'apposito telecomando.

Il chip cambierà il modo di vivere la famiglia dal momento che potrà essere scelto il momento migliore per avere un bambino. L'impianto è wireless è funziona per mezzo di un telecomando che ci permette di avviare o stoppare la terapia anti contraccettiva a seconda delle esigenze.

Il progetto è nato negli anni novanta presso il famoso Mit, Massachusetts Institute of Technology, sviluppato da Robet Langer, Michael Cima e John Santini, ma in seguito dato in licenza all'azienda Lexington. Ora la startup americana promette di immetterlo sul mercato a partire dal 2018.

I test partiranno da quest'anno per un progetto ambizioso.

Il chip si avvia verso l'obiettivo dopo la richiesta fatta da Bill Gates a Langer, il primo sviluppatore, sulla possibilità di permettere ad una donna di possedere un dispositivo affidabile che permetta di evitare gravidanze indesiderate. Così sembra che oggi stia per giungere la risposta tanto attesa dal patron Microsoft.

Il chip, al momento dell'impianto, sarà dotato di una sacca grande 1,5 centimetri che conterrà levonogrestel, un ormone che permetterà il controllo della fertilità.

La funzione del chip sarà quella di eliminare la necessità di ingerire una pillola ad orari prestabiliti erogando costantemente una dose di ormoni, circa trenta microgrammi ogni giorno. Il sistema però sarà inutile nel caso di contrazione di malattie veneree; gli sviluppatori, infatti, tengono a precisare che la sua unica funzione è quella di evitare il concepimento.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la pagina Gravidanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!