Solitamente durante l'anno non si bada molto all'estetica e si tende a mangiare più del solito, grazie anche alle festività come il Natale, il Capodanno, il Carnevale e la Pasqua, periodi questi sicuramente lieti, ma dannosi per la salute e per l'estetica, soprattutto quella femminile. Ma con l'avvicinarsi dell'estate le cose cambiano ed ecco preoccuparsi per quei chili di troppo, per quella sgradevole pancetta che oltretutto da una sensazione non solo di pesantezza ma anche di imbarazzo. Oggi in quest'articolo affronteremo la questione del girovita e vi indicheremo una dieta pensata per la stagione estiva, per la felicità di tutte le donne.



Dieta: un girovita tutto da invidiare per l'estate 2015

Qualche settimana fa abbiamo seguito i consigli della biologa nutrizionista specializzata nel settore delle Scienze dell'Alimentazione Lucia Bacciottini, sulla dieta invernale e primaverile. Ebbene continuando a seguire i suggerimenti della stessa Bacciottini, veniamo a conoscenza che la dieta antipancia per l'estate consiste in un'alimentazione primaria, ovvero priva di sostanze conservanti, di fibre insolubili, di glutine, di latte o derivati del latte. Il fatto di non assumere questo genere di alimenti permette di distendere il colon e accompagnata ad una corretta intensificazione della flora batterica, consentirà di diminuire gli spiacevoli gas corporei, in quanto sono i primi responsabili del gonfiore addominale.

Questa dieta antipancia per l'estate si potrà mettere in atto per 3/7 giorni e in seguito replicare ogniqualvolta si necessita:
  • si inizia la colazione con un po' di tè oppure caffè, l'importante che non vi sia dello zucchero e sarebbe utile assumere dei fermenti lattici possibilmente a digiuno. Si prosegue con 200 ml di latte di riso e 3 gallette di mais o di riso, con dell'olio o del miele. Si conclude con una tazzina di tè con chiodi di garofano e cannella;

  • si riprende con lo spuntino ingerendo 1 banana o 1 mela cotta, come meglio si desidera;

  • giunti al pranzo sono consigliati 70 g di miglio o di riso insaporito con delle zucchine e 1 cucchiaino d'olio;

  • per quanto riguarda lo stuzzichino di metà pomeriggio sarebbe salutare assumere un decotto di malva, di finocchio e di menta;

  • infine a cena è prevista una minestra di brodo di carne oppure vegetale insieme ad un po' di miglio o riso. Si prosegue con 100 g di carne magra come il tacchino, il pollo, il manzo, il vitello, il coniglio e si accompagna il tutto con della verdura cotta, ossia lattuga, carote, zucchine, bietola e per concludere si aromatizza con 2 cucchiaini di olio.

Anche voi avete bisogno di questo tipo di dieta? Se volete essere aggiornati cliccate il tasto "Segui" in alto a destra.
Segui la nostra pagina Facebook!