Avete mai provato a cercare "XXI secolo" su Google? Wikipedia è la prima pagina suggerita dal motore di ricerca. Il sito in questione fornisce una lista dei principali eventi e dei personaggi più importanti di questo secolo appena iniziato. L'elezione di Barack Obama, la crisi politica ed economica in Italia e Grecia, la nomina a papa di Jorge Mario Bergoglio, gli attentati dell'Isis in Europa, Donald Trump nuovo presidente degli Stati Uniti, catastrofi naturali e innovazioni tecnologiche.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa a che fare tutto questo con l'essere donne? Andando a guardare tra i nomi dei più importanti personaggi suggeriti da Wikipedia, le quote rosa risultano ancora in svantaggio. Ma prima di tutto le donne, oggi, sono penalizzate nella loro quotidianità. Perciò chiediamoci, come essere donne, ed esserlo al meglio, in questo secolo in continua trasformazione?

Così si è pensata una serie di articoli aventi come argomento principale proprio questo e che, prendendo spunto da celebri voci femminili del passato e di oggi, costituiscano una fonte di consigli per essere donne nel XXI secolo.

Pubblicità

"Essere donna è così affascinante. E' un'avventura che richiede tale coraggio, una sfida che non annoia mai. Avrai tante cose da intraprendere se nascerai donna."

Le parole della giornalista Oriana Fallaci invitano a non avere mai paura solo per il semplice fatto di essere donne, per appartenere al cosiddetto "sesso debole". Quante volte per il commento inopportuno di un passante avete provato una sensazione di disagio, di sporco?

Quanti modi avete inventato per non rischiare di incorrere di nuovo in uno di quei commenti? Ascoltare la musica con gli auricolari, fingere di non sentire, chiamare qualcuno o guardare lo schermo del telefono. Si tratta di una paura che consiste nel fatto stesso di essere una donna, una paura sbagliata quanto irrazionale. Forse, per una volta, si dovrebbe provare a guardare in faccia colui che vi ha fatto sentire così inadeguate, a camminare a testa alta per strada.

Si dovrebbe cogliere quella sfida a cui ci invitano le parole della Fallaci e vivere con coraggio la meravigliosa avventura che è l'essere donne. Non è una sfida facile da cogliere, non è facile non farsi prendere da quel senso di sporcizia, da quella paura che nasce dal timore di non poter uscirne vittoriose, perciò ci si può lasciare con questo impegno: la prossima volta non spostare gli occhi, non fare finta di non sentire, basta uno sguardo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto