I tagli capelli corti saranno i veri protagonisti dell'autunno-inverno. Le chiome risulteranno essere sempre molto versatili: inoltre i vari hairstyle regaleranno un look fresco e molto sbarazzino. Di seguito i dettagli su il pixie, il mullet e il peek a boo.

Look, i tagli capelli corti

Tra i tagli capelli corti si può optare per il bob che ultimamente è stato riproposto in una nuova versione. Sulla chioma dal perimetro curvo sono presenti delle sfilature e per completare il tutto si può optare per un bel ciuffo. Questa capigliatura è perfetta per avere un look glamour e grintoso. Per quanto riguarda lo styling si può optare per una piega mossa; un'idea originale può essere quella di creare uno styling liscio, lucido e con le punte pettinate all'indietro.

Tra i tagli capelli corti è sempre di tendenza il famoso pixie cut: quest'ultimo risulta essere geometrico e con una frangia laterale lunga. Un dettaglio che non può mancare è senza dubbio la basetta che si adatta al volto e può essere più o meno lunga. Sul mullet sono presenti molte scalature e la lunghezza della frangia arriva alle sopracciglia. Sulla chioma in questione si possono creare delle onde molto morbide. Va ricordato che il colore ha il potere di valorizzare un taglio e invece lo styling può renderlo sempre diverso. Ad esempio su una capigliatura media più corta dietro e lunga davanti si può creare l'effetto wet. Per completare il tutto i capelli possono essere pettinati all'indietro e il look cambia nel migliore dei modi, mentre un caschetto alla francese con un volume piatto è ideale per mettere in risalto il volto.

Nuovi colori

Dopo avere realizzato un nuovo taglio si può optare anche per una tonalità tutta nuova. Nei prossimi mesi sarà di tendenza il peek a boo sfoggiato dalla Tiktoker Charli D'Amelio. Si tratta di una tecnica di colorazione che prevede la tinta di solamente alcune ciocche, per un effetto finale molto particolare.

La famosa Tiktoker ha creato sul suo caschetto delle sfumature blu. Anche Emma Chamberlain ha scelto questa tendenza e ha realizzato un peek a boo di contrasto castano e biondo. Con questa tecnica la parte superiore del capo resta del colore naturale e basta fare una coda o uno chignon per mettere in risalto la tinta bicolor.

Charli D'Amelio ha optato per il contrasto blu/castano e sui capelli biondi si può scegliere il colore rosa quarzo. Il peek a boo può essere abbinato alle chiome lisce o mosse; invece la tecnica in questione è da evitare sulle capigliature corte.

Consigli da seguire

Questa colorazione non richiede molta manutenzione. I capelli sono tinti negli strati inferiori della capigliatura e quindi non c'è il problema della ricrescita. Si devono utilizzare regolarmente dei prodotti per capelli tinti, per un colore sempre brillante. Su dei capelli castani prima di passare a una tinta rosa o blu si deve fare la decolorazione. Quindi per realizzare questa proposta è sempre meglio affidarsi al proprio parrucchiere di fiducia.

Invece su una capigliatura bionda si può passare direttamente all'applicazione della tinta: in questo caso si devono leggere attentamente le istruzioni riportate sulla confezione. Tuttavia, per creare questa tecnica si possono utilizzare anche delle tinte temporanee. Questo potrebbe essere il momento giusto per sfoggiare dei nuovi tagli capelli corti. Inoltre si può realizzare anche il peek a boo per uno stile molto particolare.

Segui la pagina Moda Capelli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!