Maghi e cartomanti e Crisi economica i due fenomeni sembrano proseguire di pari passo, quale la causa? Esiste una correlazione? Sembrerebbe proprio di sì.

Gli italiani, e la causa è da ricercarsi probabilmente nella difficile congiuntura economica che sta attraversando l'Italia, si rivolgono sempre più di frequente a maghi e cartomanti: si parla di un vero e proprio boom.

Pubblicità
Pubblicità

I dati sono ufficiali la crisi economica sta facendo aumentare in modo esponenziale le consulenze che gli italiani richiedono a "specialisti" o presunti tali per comprendere cosa riserverà loro il futuro, il rischio è però quello di incorrere in truffatori che si fingono maghi e cartomanti pur di "spillare" quattrini alle persone già seriamente provate dalla crisi.

Le stime giungono dalla Cicap, il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, si tratta di numeri record: circa 10 milioni gli italiani si rivolgono per un consulto a maghi e cartomanti, le domande più frequenti riguardano il lavoro, come se le carte potessero fornire le risposte al quesito più in voga: "Riuscirò a trovare un impiego?".

Altri temi cari agli italiani sembrerebbero essere in ordine di importanza denaro e salute, le domande più frequenti riguardanti i soldi sembrerebbero essere: "Sarà sufficiente per garantirmi una vita dignitosa? Riuscirò a vincere al gioco? Prevede entrate extra, vincite o altre fonti? Andrà a buon fine il mio affare?".

Gli studi di Daniel Kahneman, psicologo vincitore del Premio Nobel per l'economia nel 2002, hanno dimostrato come si tratti di un fenomeno che colpisce nei periodi di forte crisi economica, parrebbe quindi esserci una stretta relazione tra la crescita boom di consulti a maghi e cartomanti e la crisi economica. Nello specifico è stato dimostrato che più la crisi peggiora più vi è una tendenza al ragionamento irrazionale che porta ad assumere come vere le credenze.

Pubblicità

Questo spiegherebbe altresì il diffondersi dei fenomeni del gioco d'azzardo e delle slot machine in tempi di maggiore difficoltà economica.

Leggi tutto