Mercatone Uno, noto marchio di distribuzione di mobili, fallisce all'insaputa di tutti. Questa mattina, 1800 dipendenti del gruppo hanno ricevuto una deludente sorpresa: si sono recati a lavoro e hanno trovato abbassate le serrande dei centri commerciali.

Il fallimento della holding che lo aveva rilevato

La chiusura dei centri commerciali Mercatone Uno, distribuiti in tutta Italia, è dovuta al fallimento della Shernon Holding srl che ne aveva rilevato i punti vendita nel 2018.

Pubblicità
Pubblicità

La Holding aveva annunciato un rilancio che avrebbe portato a una ripresa economica e che sarebbe partito entro fine maggio. Questo non si è verificato, tanto che da aprile, si era fatta richiesta di concordato preventivo di continuità garantendo i posti di lavoro fino al 30 maggio. Quel giorno, infatti, era previsto un incontro al Ministero dello Sviluppo Economico per studiare un piano di salvataggio per l'azienda.

Senza alcun preavviso, invece, nella giornata di ieri il tribunale fallimentare di Milano ha decretato il fallimento della Shering Holding srl.

La protesta dei lavoratori

I dipendenti del noto marchio, questa mattina, si sono recati sul posto di lavoro e hanno trovato i magazzini e i centri commerciali chiusi. Lo sgomento dei 1800 lavoratori è aumentato quando hanno scoperto del fallimento attraverso i social. I sindacati non erano stati informati e non era arrivata nessuna lettera di licenziamento come da prassi. Anche i responsabili delle varie filiali sono stati informati in tarda serata e a loro volta hanno dovuto comunicare ai dipendenti il loro licenziamento attraverso Whatsapp.

Pubblicità

Il tracollo del noto marchio

Mercatone Uno aveva trascorso dei momenti di crisi che avevano delineato l'inizio del tracollo nel 2015. A dicembre del 2017, le prime speranze: arrivano sette offerte di acquisto sul tavolo dei commissari straordinari Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari.

Nel 2018, in agosto, la ripresa: la Shernon Holding srl pare segnare l'uscita dal periodo buio con un piano di salvataggio che promette una ripresa economica.

Mercatone Uno conta 55 punti vendita dislocati in tutta Italia, dal Piemonte alla Puglia.

Le dichiarazioni di Di Maio e Salvini

"Da ministro del Lavoro non posso che essere preoccupato per la notizia della chiusura dei punti vendita Mercatone Uno in tutta Italia a causa del fallimento della Shernon Holding srl" : questa la comunicazione attraverso Facebook di Luigi Di Maio.

Pronta anche la dichiarazione di Salvini che ha affermato: "Mi impegnerò personalmente incontrando sindacati, lavoratori, fornitori e proprietari. Non si possono lasciare a casa i dipendenti senza rispettare gli impegni presi".

Pubblicità

Leggi tutto