Sono settimane di grande emergenza quelle in corso in Italia per via della pandemia da Coronavirus che sta sconvolgendo la vita degli italiani.

In molti iniziano ad avere serie difficoltà economiche: ne è consapevole anche il Premier Giuseppe Conte che nella giornata di ieri è intervenuto in conferenza stampa per illustrare al Paese nuove misure economiche per sostenere le famiglie italiane attraverso l'ausilio dei Comuni, le Istituzioni più vicine alla cittadinanza.

Conte, 4,3 miliardi ai Comuni per sostenere le famiglie

Nel corso dell'intervento in diretta il Presidente del Consiglio ha illustrato quelle che sono le nuove misure economiche per sostenere le famiglie italiane in questo periodo di difficoltà e di emergenza.

Dopo aver confermato la quasi certa proroga della chiusura delle scuole fino al 18 aprile, quindi di altri 15 giorni, Giuseppe Conte ha rivelato di star valutando ancora la riapertura delle attività produttive non essenziali dopo il 3 aprile: il Premier si è detto consapevole del fatto che una nuova chiusura metterebbe ancor più a dura prova le imprese evidenziando però come in questa fase sia necessario mettere la salute al primo posto.

Il centro focale della conferenza stampa del 28 marzo è stato però l'ufficializzazione dello stanziamento di 4,3 miliardi ai Comuni, misura cui vanno aggiunti altri 400 milioni erogati sotto forma di buoni spesa. Lo scopo di tali misure è quello di fornire generi alimentari e beni di prima necessità alle famiglie che in queste settimane hanno perso la fonte primaria di reddito: Conte ha anche esortato le grandi distribuzioni ad applicare sconti del 5-10%, il tutto con l'intento di costruire una 'catena della solidarietà in cui nessuno verrà lasciato da solo'.

Conferenza Conte, l'intervento del sindaco di Bari Antonio De Caro

Nel corso della conferenza stampa, a cui ha partecipato anche il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, si è registrato l'intervento del sindaco di Bari e presidente dell'Anci, l'associazione nazionale comuni italiani, Antonio De Caro: il politico ha illustrato quella che è la situazione attuale, fatta di donazioni da parte di aziende e di altre famiglie di beni di prima necessità e generi alimentari nei confronti di quelle famiglie che a causa dell'emergenza in atto si trovano in ginocchio.

'Stiamo cercando di azzerare la burocrazia e fornire a tutti gli aiuti necessari' hanno dichiarato quasi all'unisono Conte e De Caro.

Conte, attesa risposta dall'Europa

In conclusione il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato di non voler passare per colui che non si è battuto per il proprio Paese e che non ha difeso i propri cittadini.

Oltre a quello che sta facendo internamente, il Premier si è augurato dunque che arrivi presto un pacchetto di misure ad hoc anche dall'Europa. L'emergenza in atto non può più aspettare.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!