Il bonus biciclette potrebbe esaurirsi prima del previsto. Il governo, infatti, ha stanziato 120 milioni di euro per la copertura finanziaria della misura, ma questa cifra potrebbe essere troppo bassa e, una volta esaurita, lascerebbe fuori dall'incentivo diversi richiedenti.

La questione è stata sollevata al Senato anche dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, la quale ha già chiesto la predisposizione di ulteriori risorse economiche.

Bonus mobilità, De Micheli: 'È necessario mettere più risorse'

Il bonus, che prevede incentivi all'acquisto di mezzi di mobilità alternativa come biciclette tradizionali, a pedalata assistita e monopattini, prevede un contributo massimo di 500 euro da utilizzare in un'unica soluzione.

Tuttavia, come sottolinea Enrico Marro sul Corriere della Sera, il fondo da 120 milioni di euro messo a disposizione dal governo potrebbe non essere sufficiente a coprire le potenziali richieste. Il giornalista ha fatto un'ipotesi di calcolo, dicendo che a fronte di un bonus medio di circa 250 euro, la cifra attualmente disponibile potrebbe far fronte a 480mila acquisti.

La ministra dei Trasporti Paola De Micheli al Senato ha già evidenziato questa lacuna finanziaria, dichiarando: "È necessario mettere più risorse". Sulla stessa lunghezza d'onda le dichiarazioni di Sergio Costa, ministro dell'Ambiente, il quale ha anche proposto di istituire un click-day per la richiesta del rimborso, così da evitare discriminazioni tra chi ha già effettuato un acquisto e chi, invece, stava aspettando l'approvazione del bonus mobilità per avere la disponibilità economica necessaria.

Bonus biciclette intende promuovere la mobilità alternativa

L'incentivo può essere richiesto da tutti i cittadini maggiorenni che risiedono nei capoluoghi di regione, di provincia e nelle 14 aree metropolitane del nostro Paese con più di 50.000 abitanti.

La misura punta a promuovere la mobilità alternativa per ridurre, ove possibile, il ricorso all'auto privata, in una situazione in cui - per limitare la diffusione del contagio da nuovo Coronavirus - anche i mezzi di trasporto pubblici avranno una portata ridotta di passeggeri.

La norma prevede che lo Stato rimborsi un importo pari al 60% del prezzo del prodotto acquistato fino ad un valore massimo di 500 euro. Si possono comprare biciclette classiche o a pedalata assistita, monopattini, hoverboard e segway.

In questa prima fase, il cliente deve richiedere la fattura che attesta l'avvenuto acquisto.

Successivamente, per poter usufruire del bonus, dovrà accedere ad una piattaforma web che risulta ancora in corso di preparazione da parte dei tecnici del Ministero dell'Ambiente.

Chi invece acquisterà quando la app sarà già operativa, potrà connettersi al sito, indicare il mezzo di trasporto che vuole comprare, e riceverà un voucher che servirà per ottenere lo sconto direttamente dal rivenditore.

Il bonus è valido per gli acquisti effettuati dal 4 maggio al 31 dicembre. Tuttavia, se non verranno erogati ulteriori finanziamenti, le risorse potrebbero terminare prima del previsto.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!