Il bonus bebè dell’Inps rivolto ai nuovi nati per il 2016/17è stato confermato dalla Legge di Stabilità e sarà riconosciuto alle mammee ai papà che rientrano nelle caratteristiche dei requisiti richiesti dalla legge e che quest’anno prevede delle novità importanti a favore dei soggetti beneficiaricome la possibilità delbonus bebé anticipatoal7° mese di gravidanza o sotto forma di voucherda utilizzare per l'asilio nido e altrepossibili detrazioni sull'acquisto di prodotti per la prima infanzia.

Bonus bebè Inps: cos’è e a chi spetta

L'agevolazione economica del Bonus Bebè è rivolta alle famiglie con un basso reddito che il ministro Lorenzin ha previsto, per il prossimo anno, in misura raddoppiata e fino a 5 anni,in ragione dell’attuale crollo demografico registrato nel nostro Paese.

Infatti secondo recenti dati ISTAT, ilnumero di neonati in Italia risulterebbeinferiore a mezzo milione, dati da non sottovalutare per coloro che si occupano di politiche demografiche. In Italia vengono al mondo sempre meno bambini e proprio per questo il Ministro ha preso in esame una serie di iniziative per incentivare la genitorialità.L’assegno erogato dall’Inpsdel bonus bebè è un contributo rivolto a tutte quelle famiglie nelle quali arriva un nuovo nascituro ed è rivolto oltre che alle famiglie italiane anche a quelle extracomunitarie provviste diun regolare permesso di soggiorno nel nostro Paese.

Le novità del bonus bebè e come farne richiesta

Secondo il progetto del ministro Beatrice Lorenzin, con il nuovo bonus bebè, previsto dalla Legge di Stabilità 2017, le famiglie potrebbero fruire, presentando un Isee inferiore a 25mila euro, di un assegno mensile di 160€per il primo figlio e di 240€per il secondo e con un Isee inferiore a 7mila euro un assegno mensile di 320€per il primo figlio e di400€per il secondo figlio.Le famiglie che rientreranno nei requisiti previsti dalla legge e che avranno nel loro nucleo familiare uno o più bambini dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017, potranno farne richiesta attraverso l’apposita domanda per via telematica sul sito dell’Inpsnell’apposita sezione dei Servizi online, attraverso il codice PIN personale che l’Istituto rilascia a tutti i suoi utenti.È possibile inoltre, far seguire la pratica della domanda, anche dal proprio Patronato o Caf di fiducia ocontattare, in alternativa, il numero verdedell'Inps 803.164.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Pensioni Salute

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto