2

Ci risiamo, Firenze è ancora bloccata. Questa volta i lavori della tramvia [VIDEO] sono stati interrotti a causa di un errore di calcolo. Un dislivello di circa 10cm tra Via Valfonda e Piazza Bambini di Beslan ha costretto la Tram spa, società che si occupa dei lavori, a disfare completamente il sito dell’errore e ricominciare da capo. La data della fine dei lavori era prevista per il 14 febbraio 2018, ma a quanto si vede il lavoro da svolgere è ancora tanto. La correzione del tratto prevede un tempo supplementare di 2 settimane.

Goliardia toscana

I cittadini, venuti a conoscenza del problema, non hanno perso l’occasione di inveire contro la gestione dei lavori, incolpando principalmente l’Assessore alla mobilità e lavori pubblici Stefano Giorgetti e il Sindaco Dario Nardella, che in un’intervista al mensile Reporter aveva scommesso una cena coi fiorentini nel caso in cui i lavori non fossero finiti entro la data stabilita.

A quanto pare la scommessa è stata persa dal primo cittadino di Firenze e i fiorentini, famosi per l’umorismo pesante, hanno addirittura creato un evento goliardico su Facebook, “La cena di Nardella [VIDEO] per il 15 febbraio, immediatamente dopo la scadenza dichiarata.

Una città intasata

La situazione è critica, Firenze da ormai 3 anni è vittima di un traffico continuo, quasi 24 ore su 24. I picchi di flusso dei mezzi sono solitamente nelle prime ore della mattina e dal tardo pomeriggio alla sera, ma risulta comunque quasi impossibile fare delle stime certe perché le automobili sembrano essere perennemente in coda. Le zona più trafficata è quella della stazione, dove l’unico accesso verso Piazza della Stazione è Via Jacopo da Diacceto, costantemente trafficata. Un altro problema è quello dei semafori.

Da Via Jacopo da Diacceto a Via Santa Caterina da Siena ci si trova ad affrontare ben 7 semafori in circa 500 metri. Inoltre spesso il semaforo di Via Jacopo da Diacceto rimane rosso per una quantità di tempo spropositata, anche quando la tramvia non passa, creando un ingorgo che va ad interessare anche il traffico di Viale Fratelli Rosselli. Anche la zona da Piazza Dalmazia a Careggi vive nel caos con via Reginaldo Giuliani molto spesso intasata. Sotto questo aspetto Novoli non è da meno, la rotatoria di Via di Novoli è architettata in maniera non molto consona, cosa che causa frequenti code e rallentamenti che poi si riversano su Viale Redi e Via Forlanini. Una situazione non certo gradevole quella che i fiorentini devono affrontare, anche alla luce dei nuovi ritardi nel cantiere. Firenze, dunque, aspetta impaziente la realizzazione delle nuove linee.