Nonostante la crisi di liquidità continui a manifestarsi in modi sempre più decisi, numerosi cittadini continuano a destinare parte del proprio budget agli investimenti, con conti deposito e buoni fruttiferi postali a costituire gli strumenti preferiti dagli italiani (sui secondi in particolare è stato di recente stimato un giro d’affari di 200 miliardi di euro).



In questa sede ci concentreremo sui conti deposito, con  il 2014 ad esser coinciso con la predisposizione di interessanti offerte da parte di numerosi istituti di credito; dopo avervi presentato le proposte allestite da IBL Banca e ING Direct, abbiamo deciso di proporvi un confronto tra due prodotti targati Banca IFIS e #findomestic.



Conti deposito 2014: Contomax di Banca IFIS

Contomax è il conto corrente online offerto da Banca IFIS e rivolto alle sole persone fisiche maggiorenni residenti in Italia; il conto non prevede alcun tipo di costo (non sono previste spese d’apertura, canone annuo e costo di chiusura) e presenta il vantaggio di offrire numerose soluzioni a seconda della volontà di volere assoggettare o meno ad un certo vincolo temporale le some depositate.



Contomax si ramifica in tre differenti sezioni: Contomax Free, Contomax One e Contomax Now e Up; il primo assicura un rendimento dell’1,25%, il secondo consente invece di poter disporre del proprio denaro in qualsiasi momento (è un #conto deposito non vincolato) previa prenotazione con anticipo di 33 giorni e garantisce il 2,10% loro annuo. Per chi sia invece disposto a vincolare il proprio conto deposito per un certo periodo di tempo, l’ideale è puntare sulla terza opzione che offre 8 diverse alternative e rendimenti crescenti in base al vincolo temporale scelto; il tasso d'interesse più elevato ammonta al 2,75% per somme vincolate a 730 giorni.

Conti deposito 2014: il Conto deposito Findomestic

Nel pieno rispetto della propria tradizione, in questo 2014 Findomestic propone un conto deposito gestibile direttamente online; i rendimenti variano in base alle somme depositate e al numero di mesi per il quale le si detiene nel conto (non si tratta comunque di un conto vincolato) e il tasso di remunerazione massimo ammonta al 2,50%.



Entrando più nel dettaglio dei rendimenti, massimale e minimale ammontano all’1,50% e al 2,50% (per somme fino a 5.000 e oltre i 20.000 euro), mentre tra i valori intermedi troviamo tassi dell’1,75, 2 e 2,25% con riferimento, rispettivamente, a somme che raggiungano almeno i 7.500, 10.000 e 20.000 euro.



Findomestic mette inoltre a disposizione un pratico calcolatore online grazie al quale è possibile venire agilmente a conoscenza del rendimento cui si andrà incontro una volta inseriti due semplici parametri, la cifra iniziale di apertura e quella con la quale si irrorerà mensilmente il conto stesso.