Riduzione dell'Irap, meno contributi per chi assume a tempo indeterminato, Irpef più alto, Tfr in busta paga tassabili e 2 miliardi di euro per gli ammortizzatori sociali. Queste le manovre contenute nella legge di stabilità 2015, pubblicate sul sito internet della Presidenza del Consiglio dei ministri di Palazzo Chigi. Attiva la cancellazione del taglio del 10% previsto con il decreto legge Irpef dello scorso aprile, con un aumento delle aliquote dal 3.5 al 3.9%.

Ma non si fermano qui i contenuti del ddl.

Sgravi fiscali per le imprese. Cuneo fiscale più leggero per chi assume a tempo indeterminato. Il decreto legge sulla stabilità 2015 prevede uno sgravio fiscale per favorire l'occupazione e l'inserimento dei lavoratori a tempo indeterminato. Per il datore di lavoro è previsto un esonero, per un periodo massimo di tre anni, dal pagamento dei contributi previsti.

Il limite massimo su base annua corrisponde a 8.060 euro. L'esonero si applicherà per le nuove assunzioni a contratto indeterminato, ma saranno esclusi i contratti di apprendistato e domestici stipulati per tutto il 2015.

Bonus Irpef di 80 euro. Il bonus Irpef di 80 euro viene confermato, per un totale di 960 euro in un anno, per chi percepisce un reddito compreso tra 8.174 e 24mila euro annui.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Renzi

Il bonus diminuirà per quei lavoratori che percepiscono tra i 24 e i 26 mila euro. Il bonus di 80 euro spetterà anche ai lavoratori domestici o per chi conclude il rapporto di lavoro prima di maggio 2015.

Tfr in busta paga. Parte in via sperimentale l'introduzione del trattamento di fine rapporto in busta paga. La manovra interesserà solo i dipendenti delle aziende private (esclusi i lavoratori domestici e il settore agricolo) che potranno, tra il 1° marzo 2015 al 30 giugno 2018, inserire la liquidazione direttamente in busta paga.

La liquidazione del trattamento di fine rapporto, però, sarà soggetta a tassazione.

Ammortizzatori sociali. Spazio anche agli ammortizzatori sociali. Sono previsti 2 miliardi di euro in attuazione del decreto legge delega sulla riforma del lavoro. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto