La Legge di Stabilità, approvata lo scorso dicembre, ha portato un importante novità relativa alle pensioni. Un provvedimento che cancella definitivamente le penalizzazioni per tutti quei lavoratori che andavano in pensione prima dei 62 anni avendo però maturato un minimo di età contributiva. Inoltre, sempre nello stesso testo, è stato stabilito un tetto per le Pensioni d'oro. Ora, però, si apre un nuovo capitolo concernente la riforma delle pensioni che incentrerà la sua attenzione sulla questione previdenziale con sistemi di uscita dal lavoro flessibile e anticipata.

Anche per il caso 'Quota 96' del comparto scuola si apre un anno cruciale per la risoluzione di questa problematica.

La scuola subirà, nel 2015, molte variazioni con un programma messo a punto dal premier Renzi, definito 'Buona Scuola'. Dovrebbero essere immessi in ruolo circa 150mila lavoratori; ci sarà un consistente rinnovamento del piano didattico con i linguaggi di programmazione che saranno insegnati già dai primi anni del ciclo scolastico; anche la burocrazia scolastica avrà un cambiamento con la pubblicazione di tutti i dati riguardanti la scuola, dall'edilizia all'organico.

Gli esami di maturità saranno caratterizzati dalla presenza di una commissione mista (membri esterni ed interni). L'Invalsi continuerà ad essere utilizzato mentre l'insegnamento dell'inglese sarà potenziato a tutti i livelli.

Per quanto riguarda la questione 'tasse', ancora da definire come si dovrà pagare il canone Rai a partire dal 2016; si era ipotizzato l'inserimento nella bolletta elettrica, se ne discuterà nella cosiddetta 'Local Tax', all'interno della quale dovrebbero essere inserite insieme Imu e Tasi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Renzi

A partire da questo mese è stato istituito il cosiddetto Bonus Bebè, un importo di 80 euro per ogni figlio nato o adottato in un arco di tempo di tre anni, fino al 31 dicembre 2017. Questo bonus sarà dato a tutte quelle famiglie che dichiareranno non più di 25mila euro di reddito Isee; il bonus raddoppierà se il reddito non supera i 7 mila euro. Questo contributo verrà erogato fino al compimento del terzo anno di età del bambino.



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto