Svolgere le lezioni nei corsi di recupero estivi è un'occasione per i docenti e i neolaureati con titolo per l'insegnamento di fare esperienza, ottenere punteggio e una retribuzione in relazione alle ore effettuate. In tutte le istituzioni scolastiche della secondaria di secondo grado è il collegio dei docenti a decidere quali sono gli studenti a dover frequentare i corsi nel mese di giugno e luglio a seguito della rilevazione in sede di scrutino finale dell'insufficienza in una determinata materia.

Pubblicità
Pubblicità

Gli esami si sosterranno nel mese di settembre e gli alunni saranno però valutati dai loro insegnanti. Ecco nel dettaglio come procedere se si desidera dare la propria disponibilità a svolgere un corso di recupero estivo in una determinata classe di concorso, le ore minime e massime assegnate e il mese di svolgimento.

Quante ore e quale classe di concorso?

I corsi di recupero estivi solitamente si tengono nel mese di giugno e luglio e per le materie di italiano, matematica, latino, inglese, scienze. Ogni Scuola presenta il proprio piano formativo in relazione alle materie in cui gli studenti hanno maggiori insufficienze, 'tali materie vengono lasciate', di seguito alla valutazione dello scrutino finale. I corsi di recupero estivi costituiscono dunque un certo numero di ore di lezione con il fine di recuperare il programma non studiato o non compreso e permette allo studente di sostenere un esame finale nel mese di settembre 2015, valutato dal proprio professore (quello avuto durante il corso dell'a.s 2015/2016). Le ore di lezione previste per i corsi di recupero sono solitamente dalle 10 alle 25 in relazione alle disponibilità economiche del Ministero della Pubblica Istruzione, che offre alle scuole dei fondi per l'organizzazione dei corsi di formazione, dei corsi di recupero e degli sportelli didattici, questi ultimi differenti nell'organizzazione del programma scolastico da svolgere in classe, sotto richiesta dello studente e delle sue difficoltà. I corsi di recupero estivi sono previsti dal decreto ministeriale n.87/2007 e si suddividono - più nel dettaglio - in corsi da 10 ore, 12 ore, 15 ore, 20 ore, 25 ore, anche se sono le scuole a decidere in relazione al numero degli studenti partecipanti e alle esigenze di recupero.

Come inviare la propria candidatura

Per avere la possibilità di ricevere una proposta per svolgere i corsi di recupero estivi 2015/2016 è necessario inviare la propria candidatura presso la scuola dove si intende essere convocati e in relazione alla materia di insegnamento. Il modello di richiesta e di messa a disposizione per i corsi di recupero può essere scaricato dai differenti siti per la scuola (ricercando messa a disposizione o MAD) o anche scritto manualmente indicando nell'oggetto: disponibilità a svolgere corsi di recupero estivi di 'italiano' (per esempio). Di seguito si indicano le generalità: Io sottoscritto, nome cognome, titoli (laurea), dichiara la propria disponibilità a svolgere corsi di recupero estivi nella/e seguenti classi di concorso, indicando nel dettaglio anche la materia di insegnamento per la quale intendete candidarvi. Non vi è un numero di candidatura massimo da inviare, ma potete inviare la vostra messa a disposizione in qualsiasi scuola e in qualsiasi provincia. Considerate che con lo svolgimento dei corsi di recupero sulla provincia in cui siete inserite nelle Graduatorie di istituto, vi permetterà, se avete svolto anche altri giorni di lezione surante lo stesso anno scolastico, di raggiungere i 16 gg necessari alla maturazione di un punto. Se desiderate restare aggiornati sulle notizie e sulle possibilità lavorativa nel mondo della scuola, vi consigliamo di cliccare su 'segui' in alto a destra del nome dell'autore. Vi ricordiamo inoltre che, nel caso abbiate trovato la news interessante, potete anche votarla cliccando sulle stelle gialle in alto a destra.



Leggi tutto