La circolare Inps n. 94 del 2015 chiarisce alcuni aspetti fondamentali della nuova disoccupazione Naspi 2015 e si torna a parlare degli effetti che hanno sul calcolo i periodi di fruizione di altre forme di sostegno al reddito dei disoccupati, come l'Aspi e la Dso (Disoccupazione Ordinaria). Le regole sono molto semplici: la Naspi ha la durata della metà delle settimane di lavoro svolte nel quadriennio precedente. Ma cosa accade se in quel periodo il lavoratore ha usufruito di Aspi e DSO? La risposta è una riduzione dell'assegno e del beneficio.

La riduzione dell'assegno della disoccupazione Inps Naspi 2015, news 18-05

La circolare Inps chiarisce che, nel computo del periodo di erogazione della disoccupazione Naspi 2015, non possono rientrare i periodi in cui si è usufruito di altre forme di sostegno al reddito per la perdita del lavoro, come l'Aspi e la Dso. In questo senso, bisogna escludere tutti i periodi di contribuzione che hanno preceduto l'evento della disoccupazione che ha portato ad usufruire dell'Aspi o della Dso, ma possono essere tenuti in considerazione tutti i contributi versati successivamente.

La motivazione è la seguente: l'Aspi e la Dso venivano erogati se il lavoratore aveva lavorato e versato contributi per almeno 52 settimane nel biennio precedente, dunque il richiedente il beneficio Naspi 2015 non può avvalersi di quel periodo. Dunque, ai fini del calcolo della Naspi andranno escluse quelle 52 settimane di contribuzione, riducendo dunque sia l'entità sia la durata dell'assegno.

Lavoratori over 55 e vecchi sussidi: calcolo disoccupazione Naspi 2015 Inps, news 18-05

Lo stesso meccanismo vale per coloro che hanno usufruito dell'Aspi e della Dso per un periodo inferiore alle 52 settimane: la durata dell'assegno della disoccupazione Naspi 2015 si ridurrà del numero di settimane sul quale sono stati calcolati i precedenti sussidi. Se per esempio un lavoratore ha usufruito di sussidi per 45 settimane, dal computo della Naspi andranno storante appunto 45 settimane.

La circolare Inps chiarisce anche i dubbi che riguardano i lavoratori over 55: questa categoria, dal momento che i lavoratori potrebbero essersi avvalsi di un periodo di Aspi superiore, vedrà, nel calcolo della durata della disoccupazione Naspi 2015, una riduzione di un numero di settimane pari a quelle per le quali ha percepito i precedenti sussidi. Risulta più chiaro con un esempio: se un lavoratore ha percepito l'Aspi per 13 mesi, vedrà ridursi il calcolo della durata della Naspi del numero di 56 settimane (corrispondenti ai 13 mesi).

È tutto con le ultime news sulla disoccupazione Inps Naspi 2015.

Per ricevere aggiornamenti e informazioni sulla politica economica del governo, cliccate su "Segui" in alto poco al di sopra del titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!