Treni fermi per 8 ore, martedì 16 giugno, per lo sciopero nazionale proclamato dall'Or.S.A., l'Organizzazione Sindacati Autonomi di base, per protestare contro l'aggressione subita lo scorso 11 giugno a Milano da un capotreno e da un ferroviere fuori servizio. Lo sciopero interesserà macchinisti, personale viaggiante e addetti all'assistenza della clientela di Trenitalia, Ntv (Italo) e Trenord, dalle 9.01 alle 19.59 del prossimo 16 giugno 2015.

Pubblicità
Pubblicità

Le motivazioni dello sciopero dei treni del 16 giugno 2015.

Lo sciopero è stato indetto dall'Or.S.A. per solidarietà con i colleghi delle ferrovie Trenord, aggrediti con un machete da un gruppo di sudamericani. L'intenzione, si legge in un comunicato del sindacato, è quella di sollecitare Aziende ed istituzioni affinché si facciano carico della situazione di costante pericolo di vita nelle quali si trovano ad operare gli addetti ai trasporti ferroviari e che coinvolge gli stessi viaggiatori.

Pubblicità

Allo scopo di dare maggior risalto alla protesta, il sindacato ha indetto, nella stessa giornata di martedì 16 giugno, una manifestazione che si svolgerà dalle 10.30 alle 12.30 davanti alla sede della Regione Lombardia. Alla manifestazione sono stati invitati, oltre ai lavoratori di Trenord, sui cui treni si è verificata la drammatica aggressione dei giorni scorsi, anche le associazioni dei consumatori, i pendolari e tutti i cittadini per chiedere che siano prese le iniziative opportune affinché il treno sia un mezzo di trasporto sicuro sia per chi ci lavora che per chi ne usufruisce.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Modalità di svolgimento dello sciopero dei treni del 16 giugno: orari e treni garantiti.

Lo sciopero dei treni di martedì 16 giugno si svolgerà dalle ore 9.01 alle ore 16.59 e potrebbe causare non poche difficoltà alla circolazione. Per quanto riguarda i treni a lunga percorrenza di Trenitalia, inclusi Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento, si consiglia di consultare l'elenco dei treni garantiti sul sito dell'azienda.

Stesso discorso per quanto riguarda i treni ad alta velocità Italo, gestiti da Ntv.

Per quanto riguarda i treni regionali, lo sciopero è stato dichiarato fuori dalle fasce di garanzia previste per legge, pertanto non ci sono treni garantiti. E' il caso delle ferrovie lombarde Trenord, che potrebbero creare difficoltà ai visitatori dell'Expo. Tra i treni garantiti, anche quelli in partenza prima dell'inizio dello sciopero il cui arrivo a destinazione è previsto entro un'ora dall'inizio dello stesso.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto