Nuova finestra sulla riforma pensioni 2015, con le ultime novità di oggi lunedì 6 luglio che arrivano direttamente dalla Grecia, dove il M5S e Di Maio festeggiano il No del popolo ellenico alle misure di austerità richieste loro dall'Europa. Cavalcando l'onda dei festeggiamenti nelle strade e piazze di Atene, il deputato del Movimento 5 Stelle trascrive un post illuminante su quanto sta accadendo a pochi chilometri di distanza dal nostro Paese e quali possibili conseguenze - positive - possa portare l'esito del referendum di ieri.

Pubblicità
Pubblicità

Senza dimenticare lei, la Fornero. 

Pensioni, ultime novità ad oggi 6 luglio: 'far sparire la Fornero'

'Dobbiamo far sparire la Fornero, abbassare l'Iva e le altre tasse'. Questo uno dei passaggi chiave dell'intervento sulla propria pagina ufficiale Facebook dell'onorevole Luigi Di Maio, mentre in piazza Syntagma i cittadini greci festeggiavano come se non ci fosse un domani il no, l'oki' urlato in faccia alla Merkel e alla BCE di Draghi. Gli ultimi sondaggi politici danno il Movimento 5 Stelle in netto miglioramento, così come confermato anche dall'esito delle ultime elezioni regionali di fine maggio. La crisi del Partito democratico sta sempre più affossando Matteo Renzi, la cui immagine è letteralmente crollata. Il voto di ieri della Grecia sembra essere soltanto il primo passo verso la fine delle politiche di austerità imposte dall'Unione Europa. Una delle immediate conseguenze logiche di questo cambiamento dovrebbe essere, in un Paese normale, la cancellazione o quantomeno il superamento di una delle riforme più odiate dai cittadini italiani, ovvero la legge Fornero. In più di un'occasione nelle scorse settimane il premier Renzi aveva annunciato l'introduzione di nuovi strumenti di flessibilità, anticipando di fatto i punti salienti della nuova riforma pensioni, rimandando però qualsiasi decisione ufficiale all'autunno. La sensazione è che per l'ex sindaco di Firenze sia ormai troppo tardi e che l'onda greca finirà per travolgere la maggior parte dei governi che negli ultimi anni hanno accettato, contro il volere del popolo, i diktat dell'Unione. Anche voi siete a favore della cancellazione della Fornero? Per gli aggiornamenti sulle prossime mosse del governo cliccate Segui in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto