Polemica aperta anche in Friuli Venezia Giulia per quanto riguarda il piano assunzioni straordinario indetto dal Miur. Confusione, tanta confusione e scetticismo tra i docenti della regione che hanno risposto in maniera decisamente blanda all'appello del Ministero affinchè venisse sfruttata questa 'opportunità', così come il ministro Stefania Giannini l'ha ribattezzata.

Soltanto 980 docenti della regione (su circa 3000 precari iscritti alle graduatorie ad esaurimento) hanno deciso di presentare regolarmente la domanda e, dalle pagine del quotidiano 'Il Messaggero Veneto', il segretario della Flc-Cgil del Friuli Venezia Giulia, Adriano Zonta, non ha mancato di polemizzare con gli insegnanti (circa un terzo degli aventi diritto) che hanno deciso di boicottare il piano Miur.

Scuola, Zonta Flc-Cgil: 'Poche domande, non lamentiamoci dell'arrivo degli insegnanti dal Sud'

L'esponente sindacale, pur considerando il rischio di doversi trasferire in un sede molto lontana da casa, non è d'accordo con la scelta di chi ha rinunciato alla domanda: Zonta ha sottolineato come si tratti di un posto di lavoro e la domanda di assunzione andava considerata come un'opportunità da sfruttare in questo tempo di crisi.

Non ci si deve lamentare poi, ha detto il segretario regionale Flc-Cgil, se i posti verranno occupati dagli insegnanti del sud: in altre regioni, evidentemente, non spaventa il fatto di doversi spostare lontano da casa per qualche anno con la possibilità, comunque, di riavvicinarsi attraverso la domanda di mobilità.

Assunzioni scuola: Zonta 'Chi non ha fatto domanda, aspetterà Babbo Natale'

Zonta ha, comunque, criticato duramente chi ha messo in piedi questo sistema di assunzioni: 'Ma la conoscono davvero la Scuola o dicono di conoscerla solo perchè l'hanno frequentata?'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Dubbi e perplessità vengono sollevati anche in merito alla procedura che verrà adottata in futuro dal Ministero dell'Istruzione per le nuove assunzioni. Adriano Zonta non ha mancato di lanciare una frecciata velenosa, indirizzata ai circa duemila insegnanti che hanno rinunciato a presentare la domanda: 'Resteranno iscritti nelle GaE aspettando Babbo Natale'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto