Nuovi interventi sul sistema previdenziale saranno quasi certamente nella prossima manovra finanziaria che dovrebbe avere il via libera dal consiglio dei ministri il prossimo 15 ottobre, ma non è ancora chiusa la partita sulla flessibilizzazione dell'uscita dal lavoro. A fare il punto sulla riforma Pensioni e sulle intenzioni e i piani dell'esecutivo è stato oggi il sottosegretario dell'Economia e Finanze Pier Paolo Baretta. L'esponente del governo, pur dando ulteriori rassicurazioni sulle misure di flessibilità, non ha dato risposte agli interrogativi su quali tipologie di pensione anticipata verranno inserite.

Pensioni, Baretta: flessibilità in legge di Stabilità ma questione non chiusa

La questione inerente i requisiti anagrafici e contributivi per l'uscita dal lavoro per l'accesso in anticipo al trattamento pensionistico almeno tre anni prima rispetto a quanto prevede la legge Fornero "non è ancora chiuso ma - ha aggiunto il sottosegretario Baretta - sarà in legge di Stabilità". "I ministri Poletti e Padoan - ha spiegato l'esponente dell'esecutivo a margine della presentazione del III rapporto Italia sulla cooperazione - se ne stanno occupando personalmente.

Ovviamente - ha spiegato ai cronisti facendo riferimento alla flessibilità in uscita - sarà in legge di Stabilità. Quindi abbiamo ancora tempo - ha concluso Baretta - perché sarà presentata il 15 ottobre, i lavori sono ancora in corso".

Lavoro, Savino (Fi): Pd tace su disoccupazione giovanile e pensioni misere

Sulle politiche per il lavoro e per le pensioni del Governo Renzi critiche arrivano dall'opposizione.

"Il tasso di disoccupazione giovanile - afferma Elvira Savino, deputata pugliese di Forza Italia - ad agosto è arrivato al 40,7%. E' in aumento di 0,3 punti percentuali - ha sottolineato - rispetto al mese precedente. Questo il Pd non lo dice. Come non dice - aggiunge la parlamentare azzurra - che sempre più pensionati scappano all'estero perché - secondo la Savino - con le loro misere pensioni in Italia non riescono a sopravvivere".

Forza Italia e Silvio Berlusconi propongono e promettono l'aumento delle pensioni minime a mille euro al mese con la tredicesima.

Pensione anticipata, ddl flessibilità alla Camera: esame e nuove audizioni

Intanto, in commissione Lavoro alla Camera, guidata dal presidente Cesare Damiano (Pd), prosegue oggi l'esame dei disegni di legge di iniziativa parlamentare sulla flessibilità in uscita. Si tratta di diverse proposte legislative per la pensione anticipata presentate da diversi partiti, sia di maggioranza che di opposizione, e che dovrebbero confluire in un testo unico sulla previdenza.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Oggi, mercoledì 30 settembre, previste le audizioni Confindustria e Ania. Domani, giovedì 1 ottobre, l'audizione Istat sulle disparità nelle pensioni tra uomini e donne.

Segui la nostra pagina Facebook!