Oggi, mercoledì 21 ottobre, il presidente del Consiglio illustrerà formalmente alla Camera le misure contenute nella legge di Stabilità 2016 che ha avuto il via libera qualche giorno fa dal Cdm e che attualmente è al vaglio dell'Ue, da Renzi si attendono possibili novità anche sulla riforma Pensioni? Raccoglierà la forte richiesta di flessibilità in uscita verso la pensione anticipata che arriva da sindacati, opposizione e ampie componenti della maggioranza o tirerà dritto per la sua strada puntando quasi tutto sulle misure per la riduzione della pressione fiscale a partire dall'abolizione della Tasi sulla prima casa per tutti?

Finanziaria 2016, Renzi alla Camera illustra le novità: dal fisco alle pensioni

Mentre la minoranza del Pd ha già pronto un "decalogo" da presentare quando la legge di bilancio approderà in Parlamento, il premier sembra orientato ad aprire il dialogo e il confronto tra i dem su pensioni e lavoro, qualche apertura è arrivata ieri dai ministri dell'Economia e del Lavoro. Pier Carlo Padoan e Giuliano Poletti, forse per smorzare i toni del confronto e riaccendere le speranze sui prepensionamenti annunciati e promessi ormai da tempo, hanno confermato che la questione della flessibilità "è in agenda", ha detto l'uno, "è all'ordine del giorno", ha aggiunto l'altro.

"Sono assolutamente a favore - ha detto il ministro dell'Economia e Finanze intervenendo ieri a Ballarò su Rai 3 - a considerare meccanismi di flessibilità in uscita. Tutto ciò - ha evidenziato Padoan - deve essere ragionato con calma". "La flessibilità - ha detto il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali - è necessario farla per bene. Sono convinto - ha aggiunto Poletti intervenendo ieri sera a diMartedì su La7- che bisogna lavorare su questo obiettivo".

Riforma pensioni, critiche al Governo da sindacati, imprenditori e dall'Inps

Nel frattempo, critiche alla manovra finanziaria sul versante previdenziale arrivano dal presidente dell'Inps. Ci sono solo "interventi selettivi e parziali - ha detto Tito Boeri - che creano asimmetrie di trattamento". Mentre per il professore della "Bocconi" in aspettativa per dirigere su richiesta di Palazzo Chigi l'istituto per la previdenza in Italia, sarebbe stato "importante" fare "l'ultima riforma pensioni".

Infuriate e pronte a un caldo autunno le organizzazioni sindacali, a chiedere modifiche alla legge Fornero anche imprenditori e commercianti, oltre a operai e impiegati. "Per mesi il ministro Poletti - ha detto il segretario generale della Cgil Susanna Camusso - ha annunciato l'apertura di un tavolo sulla previdenza, poi - ha sottolineato - il tema è scomparso". "Si conferma la situazione di allarme sociale dei pensionati", si legge in una nota della Fipac - Confesercenti, che commenta i dati dell'Inps diffusi ieri". Considerando positivo l'intervento della no tax area per i pensionati, l'organizzazione di rappresentanza dei commercianti chiede al governo "uno sforzo ulteriore perché la manovra - si legge nella nota - sia davvero con il segno più anche per i pensionati".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!