Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini è intervenuta ad Expo Aquae di Marghera, nel quadro di una serie di manifestazioni che intendono promuovere la creazione di nuovi posti di lavoro in relazione all'uso sostenibile delle risorse marine (iniziativa promossa dalla Commissione europea e dal Miur).

Una buona occasione per ritornare sui temi della riforma Buona Scuola oltre che parlare dell'imminente bando di concorso 2015/6 che dovrebbe offrire 80-90 mila cattedre nel prossimo triennio 2016/2018.

Concorso 2015/2016, ministro Giannini: 'Basta prof assunti oltre i 50 anni'

Durante un'intervista rilasciata al quotidiano 'Gazzettino del Nord Est', l'onorevole Giannini ha ribadito come la riforma della scuola sia soltanto all'esordio ma come il Miur stia lavorando per ripristinare quello che viene definito come un ciclo 'naturale' all'interno della scuola. Il nuovo concorso si pone come obiettivo quello di dare continuità alle assunzioni, soprattutto attraverso un ringiovanimento della classe docente.

Il ministro ha sottolineato come non fosse più accettabile che un insegnante dovesse prendere servizio in ruolo a cinquant'anni e oltre: il governo intende riequilibrare la situazione perchè è necessario che questo passaggio debba avvenire già a venticinque anni.

News scuola e docenti, 18 ottobre 2015: 'All'inizio proteste, poi tutto si è ridimensionato'

L'onorevole Stefania Giannini è stata poi solleticata su un altro tema che è stato oggetto di durissime critiche nelle ultime settimane (con le assunzioni della fase B del piano straordinario) ovvero lo spostamento dei docenti dal Sud al Nord e viceversa.

La questione, come ricorderete, aveva suscitato molto scalpore: si parlò di 'migrazione' e di 'deportazione' degli insegnanti.

'All'inizio erano state annunciate contestazioni e denunciate problematiche ma poi il tutto si è ridimensionato' ha dichiarato il ministro 'Il valore della legge 107 presenta dei risvolti importanti: i primi cominceremo a vederli tra un anno, ma quelli più importanti li avremo fra tre anni quando la riforma sarà a regime.

Segui la nostra pagina Facebook!