Continua in maniera serrata il dibattito politico sul tema delle Pensioni e oggi 5 ottobre le ultime novità e news ci arrivano dalle parole del deputato M5S Tripiedi e dall'ex Ministro del Lavoro Tiziano Treu. Entrambi sono tornati sul tema della flessibilità in uscita, e hanno spiegato la loro opinione sul delicato tema dei lavoratori precoci e su quello dell'opzione donna. Vediamo cosa hanno detto e cosa pensano dell'imminente riforma delle pensioni di Renzi. Intanto sui social va avanti la battaglia del comitato, con la responsabile della comunicazione che ha ripreso la protesta tramite l'hastag #OpzioneDonna!

Pensioni news oggi 5 ottobre, ultime su lavoratori precoci: parola a Treu

Tiziano Treu è tornato a parlare del tema delle pensioni, e ha proposto nuovamente soluzioni che gli stanno a cuore, come il prestito pensionistico o una soluzione part-time con metà pensione con assunzione di un giovane. Inoltre ha spiegato come potrebbe esser giusto attuare soluzioni miste, sia con forti penalizzazioni per chi può permetterselo, sia senza. Per quanto riguarda invece l'importante tema dei lavoratori precoci, Tiziano Treu ha ribadito che per coloro che hanno iniziato a lavorare a 16-17 anni e hanno raggiunto i 41 anni di contributi vada garantita una pensione di anzianità senza penalizzazioni.

Per quanto riguarda invece ledonne, Treu ricorda come per le donne che hanno versato meno contributi, magari perchè si sono dovute occupare della famiglia, sia studiata una nuova proposta ad hoc.

Ultime novità Pensioni 5 ottobre: news da Tripiede, le parole del deputato del M5S su Opzione Donna

Anche il deputato Tripiede del M5S ha parlato di flessibilità e di pensione, ricordando come sia ancora attuale il problema dei precoci.

Secondo Tripiede, i lavoratori del comparto edile andrebbero inseriti nel fondo dei lavori usuranti. In questo modo, molti di loro che sono anche precoci potrebbero accedere alla pensione. La proposta di legge è stata calendarizzata e non resta che aspettare cosa si deciderà. Per quanto riguarda invece la proroga all'Opzione Donna, il deputato e membro della commissione lavoro ha spiegato che la proroga (che è auspicabile) non è una priorità del Governo Renzi e che l' unica certezza attuale è "il fondo destinato all'opzione donna è stato svuotato e utilizzato per manovre elettorali di Renzi.

A oggi serviranno nuove coperture finanziarie". Su twitter continua la protesta usando l'hastag #OpzioneDonna, per tutti coloro che sono interessati a farsi sentire sull'argomento! Voi cosa ne pensate delle parole e delle proposte di Treu e Tripiede? E come è possibile che se tutto il mondo politico sia favorevole ad una quota 41 per i precoci, il Governo continui ad ignorare la situazione e non prenda in considerazione questa situazione?

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Fatecelo sapere nei commenti e se volete cliccate segui in alto per restare aggiornati sulle ultime news riguardo le pensioni.

Segui la nostra pagina Facebook!