Ancora un rinvio per quanto riguarda la pubblicazione del bando del concorso Scuola 2016: a quanto pare, infatti, nell'ultimo Consiglio dei Ministri, quando si sarebbe dovuto discutere, tra le altre cose, anche della riforma delle classi di concorso, nessun cenno sarebbe stato fatto alle questioni scolastiche. Insomma, se è vero che il bando per il concorso è strettamente connesso alla riforma delle cdc, è chiaro come si stia andando verso un nuovo rinvio: le promesse sono per un'emanazione entro la fine del 2015, ma a questo punto tutto sembra complicarsi.

Nel frattempo, si moltiplicano le mobilitazioni per i docenti della II fascia delle GI, i grandi esclusi dal piano di assunzioni, e della III fascia delle GI, i grandi esclusi dalle procedure concorsuali: a gennaio, infatti, è previsto un sit-in dinanzi al Miur, organizzato dal Mida e dall'Adida.

Ancora rinviato il bando del concorso scuola 2016?

Quali sono i motivi per cui il bando del concorso scuola 2016 viene ancora una volta rinviato? La motivazione ufficiale riguarda il percorso che dovrebbe affrontare la riforma delle classi di concorso, sulla base della quale dovrebbe essere predisposto il bando: ebbene, i dubbi su questa riforma sono parecchi e, solo nei giorni scorsi, si era discusso del fatto che si stava mettendo in campo un cambiamento che avrebbe dovuto essere poi soggetto a una nuova riforma in tempi brevi.

Insomma, il rischio è che per fare in fretta si metta in campo una riforma 'inutile'. È anche vero, però, che le proteste dei docenti abilitati TFA e PAS sono sempre più forti e hanno avuto l'appoggio politico della Chimienti del M5S che è riuscita a far approvare un odg sulla fase transitoria per gli abilitati che non riusciranno a superare le selezioni per il concorso scuola 2016. Le questioni sono, insomma, molto complesse e i ritardi potrebbero essere connessi a queste problematiche.

Sit-in al Miur: destino II e III fascia GI e bando concorso scuola 2016

Per la giornata di martedì 12 gennaio 2016, Mida e Adida hanno indetto un sit-in dinanzi al Miur a partire dalle ore 13,30 e fino alle ore 18,30. Le richieste sono molto chiare e riguardano tutti i grandi esclusi dalla riforma della 'Buona scuola' e dal concorso scuola:

  • in primo luogo, si chiede l'inserimento in GaE per i docenti della II fascia delle GI: il concorso scuola 2016 permetterebbe l'ingresso soltanto a 60mila docenti su 180mila, quale il destino per gli altri 120mila? In alternativa, si chiedono, comunque, altre procedure per il reclutamento di questi docenti
  • in secondo luogo, si chiede l'abilitazione immediata per i docenti che si trovano nella III fascia delle GI, che, a seguito della riforma e dell'impossibilità di partecipare al concorso scuola, rischiano completamente di 'scomparire': si tratta di circa 50mila professionisti della scuola che hanno servito e servono l'istituzione scolastica da anni

Per aggiornamenti sulle questioni della scuola, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!