Non accenna a fermarsi il dibattito sulle pensioni, e le ultime novità di oggi 20 gennaio sui lavoratori precoci, sulla quota 41 e più in generale sulle modifiche al sistema pensionistico arrivano direttamente dai Sindacati che si sono presentati in televisione sia sua La7 a Ballarò che su Rai 3 a diMartedì per chiedere con forza nuovi interventi. Inoltre, anche il vicepresidente della Commissione lavoro alla Camera, Walter Rizzetto è tornato in prima linea per schierarsi al fianco dei lavoratori precoci che chiedono quota 41.

Vediamo nel dettaglio quanto accaduto.

Ultime news sulle Pensioni, sindacati contro Renzi

Susanna Camusso è intervenuta durante la trasmissione televisiva Ballarò, dove si è parlato prima dei dipendenti pubblici con il vizio di farsi timbrare il cartellino, e poi verso le 23 della questione che riguarda la riforma pensioni. La sindacalista ha spiegato con parole chiare che"Bisogna ridare prospettiva pensionistico ai giovani" e che "Siè costruita una teorizzazione sul parametro dell'aspettativa di vita.

Bisogna reintrodurre la distinzione tra i lavori, ce ne sono alcuni usuranti e non tutti possono andare in pensione a 67 anni". In contemporanea, sempre in televisione, ma su La 7, Landiniriguardo le ultime news sulle Pensioni attaccava in egual misura il Governo Renzi, spiegando che "Abbassare l'età pensionabile vuol dire dare del lavoro ai giovani" e che il Governo ha fatto la riforma Fornero esclusivamente per fare cassa e risparmiare 80 milardi di euro, senza pensare ai lavoratori.

Pensioni precoci e quota 41, ultime novità da Walter Rizzetto

Intanto per quanto riguarda la pensione dei precoci che chiedono da tempo quota 41, Walter Rizzetto si è espresso chiaramente e ancora una volta a favore della proposta per consentire l'uscita con 41 anni di contributi. Una foto sul suo profilo Twitter che vale più di mille parole, accompagnata dalla frase "Per me un "si" convinto a #Q41 , categorizzare e non generalizzare con #flessibilità:

Rizzetto continua così la sua battaglia, cercando di dare la sveglia al Governo, che dopo aver promesso una riforma nei primi mesi del 2016 sembra continuare a far finta di niente cercando di rinviare la questione più avanti possibile (magari dopo le amministrative?).

Noi continueremo ad aggiornarvi con le ultime novità sulle pensioni e con la battaglia dei lavoratori precoci che chiedono quota 41, voi se volete commentate qui sotto o cliccate segui in alto per ricevere gli aggiornamenti!

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!