In questi giorni sentiamo sempre più spesso parlare di Banche, più o meno solide, a seguito dell'uscita del Bail in, che ha messo in crisi risparmiatori e istituti di credito (si vedano anche il crac di Banca Etruria).Costantemente si cerca di capire quindi se i risparmi depositati in banca siano più o meno sicuri, secondo delle graduatorie di solvibilità e affidabilità delle Banche. Tra le più conosciute troviamo Banco Popolare, Monte dei Paschi, Banca Intesa, Unicredit, etc.

Anche per quest'ultima, come anche per alcune delle altre, ci sono giorni in cui la situazione sembra essere più critica (del resto anche i mercati in queste ore stanno riscontrando notevoli difficoltà), e altri invece in cui sembra risollevarsi.

Un minimo di sicurezza ci viene data dalla notizia, trasmessa a mezzo ANSA, che Unicredit ha firmato lo scorso 04 febbraio un accordo con i sindacati per un riassetto del personale, che porterà all'assunzione di 700 nuovi impiegati, nel triennio dal 2016 al 2018, a seguito di un riordino del piano industriale con decorrenza dall'anno 2014.

Precisiamo che questo Istituto di credito è uno dei più rinomati a livello nazionale ed europeo, conta circa 8400 filiali suddivise in 17 Peasi nel mondo (di cui 134 banche in Europa) e si appoggia a 147000 collaboratori.

Piano delle assunzioni e come candidarsi

Va precisato che le nuove assunzioni rispondono anche ad un'esigenza di uscita volontaria di 2700 lavoratori, che si dovrebbero concludere approssimativamente nel 2018. Pertanto questo nuovo piano di assunzioni si svolgerà in due fasi. La prima consisterà nell'inserimento di 500 risorse iniziale e, successivamente, una volta raggiunto il tetto delle 2700 adesioni in uscita, che verranno comunque incentivate, si provvederà con i restanti 200 posti di lavoro a disposizione, congiuntamente ad un ulteriore piccolo taglio di personale e dirigente, sempre stimato nel 2018.

Coloro che sono interessati a cogliere questa opportunità di lavoro possono candidarsi visitando la pagina web dedicata del Gruppo Unicredit,registrandosi al sito e compilando il form online.

Segui la nostra pagina Facebook!