Per la prima volta nella storia il Miur ha indetto un bando ad hoc per il sostegno che vedrà l'assegnazione di6.101posti totali. I posti totali sul sostegno sono da distribuire in maggiore numero alla Scuola primaria (3799 posti), segue la scuola secondaria di II grado (1023 posti) e scuola secondaria di I grado (975 posti) ed infine, la scuola dell'infanzia con 304 posti. Possono partecipare al bando di concorso sul sostegno gli aspiranti docenti non di ruolo in possesso di abilitazione all’ insegnamento e del titolo di specializzazione sul sostegno conseguiti entro la data di scadenza prevista dal bando.

Come sono suddivisi i posti per le superiori per singola regione

Nel dettaglio vorremmo informarvi della suddivisione dei posti di sostegno per le scuole superiori, partendo dalla regione che mette a disposizione il maggior numero di posti e concludendo con quella che ne mette a disposizione il minor numero:

  • Lombardia 154;
  • Lazio 149;
  • Campania 105;
  • Toscana e Veneto 86;
  • Piemonte 81;
  • Emilia Romagna 64;
  • Puglia 67;
  • Sicilia 62;
  • Liguria 36;
  • Calabria 31;
  • Friuli Venezia Giulia 25;
  • Abruzzo e Sardegna 21;
  • Marche 14;
  • Basilicata 9;
  • Umbria 10;
  • Molise 2.

Le provincieAutonome di Trento, Bolzano e la Regione Valle D'Aosta, provvedono all'indizione di specifici concorsi per titoli ed esami per la copertura dei posti di sostegno delle scuole dell'infanzia, primaria, delle scuole secondarie di primo e secondo grado che individuano autonomamente.In particolare c'è da precisare che inToscana si svolgeranno le prove delle regioni Marche e Umbria ed in Abruzzo si svolgeranno le prove delle regioni: Basilicata e Molise.Nella domanda di partecipazione alla presente procedura concorsuale il candidato sceglie, a pena di esclusione, una sola regione per i cui posti intende concorrere, anche nel caso in cui sia stata disposta l'aggregazione.

I candidati a partecipare al concorso hanno finoalle ore 14.00 del 30 marzo 2016, per presentare la propria iscrizione (previa registrazione) tramite istanze online sul sito del Miur. Vi ricordiamo che nella domanda tra le altre cose dovrete inserire iltitolo di abilitazione all'insegnamento e il titolo di specializzazione posseduto. Inoltre, se vorreste informazioni sulla suddivisione dei posti per regione per il bando dell'infanzia e primaria vi consigliamo di leggere la precedente news.

Segui la nostra pagina Facebook!