E' arrivato l'OK della Camera alla fiducia sulla legge di Bilancio. Il testo ora attende il il voto finale di lunedì prossimo, 28 novembre, per poi passare al Senato. Il ministro Pier Carlo Padoan ha assicurato che non ci saranno impatti sulla manovra 2017 'sia che vinca il sì o che vinca il no nel referendum costituzionale'. Come riportato da 'Il Sole 24 ore' saranno diverse le novità apportate alla Legge di Bilancio 2017.

Fisco ultime notizie: lotteria degli scontrini, vantaggi per chi paga con il Bancomat

Per quanto riguarda il fisco e la lotta all'evasione, via libera alla cosiddetta 'lotteria degli scontrini' con le probabilità di vincere aumentate del 20 per cento per le transazioni con carta di debito e di credito rispetto a quelle che verranno effettuate con denaro contante.

L'avvio della lotteria è stata anticipata al 1° marzo 2017 in via sperimentale per gli acquisti tracciabili: per poter partecipare alla lotteria, il cittadino dovrà comunicare al commerciante il proprio codice fiscale. L'esercente invierà i dati al Fisco per via telematica. La lotteria riguarderà non solamente scontrini e ricevute fiscali ma anche le fatture.

Pensioni ultime notizie: Ape Social, ridotto a 14 giorni il tempo per il recesso

Per quanto riguarda le Pensioni, la soglia di reddito da lavoro autonomo compatibile con l'Ape social diminuisce da 8.000 a 4.800 euro. Il testo originale della manovra, invece, aveva previsto per gli autonomi e per i lavoratori dipendenti o parasubordinati la medesima soglia di reddito di 8mila euro annui.

Inoltre, rimanendo in tema di pensione anticipata, è stato ridotto a 14 giorni il termine per l’esercizio del diritto di recesso dal contratto di assicurazione stipulato dai pensionandi che faranno richiesta dell’Ape. Non cambiano, invece, i requisiti per l’Ape di mercato, per quanto riguarda le uscite volontarie di coloro che sono nati tra il 1951 e il 1953 e che hanno raggiunto la soglia minima dei venti anni di contributi: in questo caso, il rimborso prevede un onere medio per ogni anno di anticipo del 4,5-4,6 per cento.

Opzione Donna e ottava salvaguardia ultime notizie: le novità dalla Legge di Bilancio 2017

In merito all'Opzione donna, questa viene estesa anche alle lavoratrici nate negli ultimi tre mesi del 1958 (ottobre, novembre e dicembre, il 1957 per le lavoratrici autonome), che abbiano maturato i 35 anni di anzianità entro il 31 dicembre 2015 al compimento dei 57 anni e 7 mesi per le dipendenti e 58 anni e 7 mesi per le autonome.

Un'altra novità della Legge di Bilancio riguarda l'ampliamento dell'ottava salvaguardia per gli esodati: verranno coinvolti altri tremila lavoratori con un maggior aggravio di costi di 161 milioni tra il 2017 e il 2025.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Tasse
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!