Con il provvedimento del giorno 09 gennaio 2017, si è aperta la proroga per l'anno in corso dei 1502 tirocinanti delle aule di giustizia. Il Ministero della Giustizia si è orientato in tal senso a seguito del contenuto della legge di bilancio del 2017. La proroga del periodo di tirocinio avrà durata pari a 12 mesi e riguarderà solo coloro che hanno già concluso un periodo di formazione presso gli uffici giudiziari. Tali soggetti beneficiari della proroga di cui si discute, sono i cosiddetti precari della giustizia; nello specifico, sono: i lavoratori cassintegrati, lavoratori in mobilità, i disoccupati e chi ha svolto lavoro socialmente utile.

Inoltre, viene riconfermata la retribuzione mensile di 400,00 euro a titolo di borsa di studio. Trattasi, in realtà, della terza proroga in loro favore, in quanto una possibile fuoriuscita avrebbe determinato un caos non solo di organizzazione amministrativa, ma anche da un punto di vista sociale. A tal fine, il Parlamento, sta quindi cercando di stabilizzare la situazione lavorativa dei suddetti Precari della giustizia.

Chi può partecipare e come presentare la domanda

I destinatari della proroga della legge di bilancio 2017 sono solo coloro che stanno attualmente svolgendo un tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari (1502 tirocinanti). La loro attività consiste nel coadiuvare il giudice, sistemare i fascicoli, gestire il supporto informatico, ecc.

Tali soggetti per poter proseguire per un altro anno la loro attività formativa, dovranno collegarsi al sito del Ministero della Giustizia e compilare il modello della domanda di prosecuzione. Siffatta domanda dovrà essere spedita entro il 16 gennaio 2017, unitamente alla copia del documento d'identità; il destinatario è l'ufficio giudiziario presso il quale il tirocinante ha già svolto la sua attività nell'anno 2016.

Deve sottolinearsi che tale categoria goderà di un maggior punteggio per l'esito della graduatoria del maxi concorso per assistente giudiziario del 22 novembre, le cui date delle prove preselettive saranno rese note nel mese di febbraio.