Nella precedente news vi abbiamo dato informazioni di come strutturare un'attività didattica, in questa news vorremmo fornirvi indicazioni di come eseguire correttamente le due attività previste per l'anno di prova e formazione. La prima attività da svolgere è quella realizzata dal neoassunto in autonomia: che la lo scopo di far emergere così il modo di fare didattica del neoassunto all’inizio del suo percorso di formazione. La seconda dovrà essere progettata e svolta con il tutor. Vediamo nel dettaglio come è organizzata la struttura della sezione su Indire.

Indire: struttura delle sezioni

Le attività che i docenti neoassunti svolgeranno in autonomia e in collaborazione con il tutor dovranno essere documentate all'interno della piattaforma Indire. Per capire al meglio come fare, occorre chiarire la struttura delle sezioni attività didattica. Ognuna delle 2 sezioni (attività 1 e attività 2) è strutturata in 3 parti:

  • 1. progettazione;
  • 2. documentazione;
  • 3. riflessione.

Nella prima sezione dovrete allegare il file quale il documento di progettazione dell’attività (il formato del file è a discrezione del neoassunto o quello in uso presso la sua Scuola) che dovrà includere gli obiettivi formativi dell’attività progettata, con l'indicazione della successione di azioni che prevedete di svolgere.

E' utile precisare che prima di allegare il file di progettazione dovrete inserire titolo dell'attività svolta, sintesi ed eventualmente associare gli indicatori che la caratterizzano. Inoltre, dovrete provvedere ad effettuare la Riflessione sulla progettazione, tramite la lettura delle domande “stimolo” e l'elaborazione di un testo libero per ognuno degli argomenti indicati. Nella sezione "documentazione" dovrete provvedere a caricare il materiale didattico.

Il docente potrà eseguire le seguenti azioni ovvero scegliere dei materiali significativi per la documentazione e caricare i materiali scelti. L'ultima sezione riguarda la riflessione complessiva sull’attività. Per le altre informazioni vi rimandiamo alla precedente news.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!