Il Comune di Castellabate ha firmato un Protocollo d'Intesa con l'Istituto di Istruzione Superiore - IPSAR "Piranesi" di Capaccio Paestum al fine di promuovere la sinergia tra operatori turistici e mondo della formazione, attraverso attività di alternanza Scuola lavoro che coinvolgano gli studenti. Nelle attività di formazione verranno coinvolte le associazioni locali del settore, per l’organizzazione di giornate didattiche, e le strutture alberghiere e turistiche locali, che diventeranno la sede di stage e tirocini.

Pubblicità

I progetti di alternanza scuola lavoro sono nati per essere un'esperienza formativa innovativa che unisce sapere e saper fare, allo scopo di orientare le aspirazioni degli studenti e metterli in contatto con il mondo del lavoro, potenziarne l'autonomia scolastica.

Tali progetti sono anche un mezzo di contrasto alla dispersione scolastica. Con tale iniziativa, nel Cilento, si intende infatti evitare che, come spesso accade, i neodiplomati siano orientati a cercare opportunità di lavoro al Nord Italia o in Europa, non riuscendo ad interfacciarsi con le imprese e gli enti locali.

Anche altri comuni a vocazione turistica sono stati coinvolti nell'iniziativa: il comune di Capaccio, il comune di Agropoli, quello di Montecorice, il comune di Perdifumo, di San Mauro Cilento e di Pollica. Supporteranno il progetto l’Associazione Operatori Turistici di Agropoli e l’Associazione Turistica Cilentomania con sede a Castellabate. «La forte vocazione turistica rende Castellabate location ideale per la formazione di giovani futuri operatori del settore», spiegano dal Comune di Benvenuti al Sud: «Arrivare ad un Turismo di qualità significa anche questo, puntare sulla crescita culturale di giovani che possano essere veicolo di un’accoglienza turistica professionale e che siano in grado di fornire un approccio moderno alla tutela e alla promozione del territorio».

Pubblicità

Se sei interessato a notizie come questa, clicca Segui accanto al nome dell'autore per non perdere le prossime news sul Cilento.