Finalmente sarà possibile varare i decreti attuativi 2017 dell’Anticipo pensionistico, poiché nella manovra correttiva è stata inserita la possibilità per le banche di cartolarizzare le somme finanziate. Sembra tutto pronto dunque per i decreti attuativi dell'Ape volontaria e Quota 41. Quando i precoci potranno ricevere il pagamento? Vediamo tutte le news che sono emerse in merito, i costi e i benefici previsti.

Costi e benefici dell'Ape: in arrivo i decreti attuativi

Nella manovra correttiva che è stata varata dal governo, emerge la possibilità per le banche di cartolarizzare le somme finanziate per l'Ape volontaria. Ciò renderà molto più conveniente per le banche concedere il prestito. Questi, vi ricordiamo, verranno erogati per un massimo di 43 mesi e l’Ape verrebbe restituita in 260 rate, su un periodo di 20 ann La garanzia viene fornita direttamente da un fondo che viene gestito dall'Istituto previdenziale Inps. Così il decreto attuativo per l'Ape di mercato potrà essere varato, accontentando anche tutti quei lavoratori che ormai non ci speravano più.

Resta il fatto però che la misura subirà un lieve ritardo e che non sarà possibile partire per la data prevista precedentemente ossia il primo maggio. I decreti infatti sono essenziali per far partire la misura.

Lo schema del decreto attuativo permette anche di calcolare i costi che ci saranno con l'Ape. In particolare viene stimato un tasso annuo del 2.8 per cento ed un costo assicurativo di morte prima della restituzione del 32 per cento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Il Taeg di interesse dovrebbe essere pari al 3.2 per cento. Nello schema è inoltre prevista un'altra clausola. In particolare se l'età per la pensione verrà incrementata a causa dell'aumento dell'aspettativa di vita, si amplierà anche il periodo di erogazione dell'Ape.

Quando il pagamento per precoci?

Dalle ultime notizie emergono delle novità dunque sui decreti attuativi per Ape volontaria e per la Quota 41. Nonostante ciò cresce il clima di attesa attorno alla riforma delle Pensioni a causa dei ritardi nell’approvazione dei decreti attuativi.

Intanto il decreto per l'Ape social è già stato firmato e con buona probabilità il pagamento della prima indennità verrà effettuato anche prima della fine dell'anno 2017. Il pagamento è previsto tra settembre e dicembre. Per quanto riguarda invece l'Ape volontaria è previsto il pagamento del prestito entro 30 giorni dal perfezionamento del contratto. Per quanto riguarda i precoci e la Quota 41, ancora si hanno poche frammetarie notizie e non si hanno dati certi su quando sarà possibile inviare le domande e accedere al pagamento. Nei decreti attuativi verranno date tutte le informazioni del caso.

L'apprensione continua ad aumentare ed è stata organizzata per l’11 maggio una nuova manifestazione per chiedere al Governo la Quota 41 per tutti.

Intanto effetto del sistema contributivo continua a far crescere il suo peso sugli assegni pensionistici. Più anni di lavoro, imposti dai nuovi requisiti di vecchiaia e di ritiro anticipato, si traducono in pensioni più ricche.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto