L'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha indetto una procedura pubblica per l'accesso a tirocini retribuiti presso le proprie strutture. Le materie d'interesse sono diverse: dall'integrità e trasparenza nella pubblica amministrazione, contrasto della corruzione e contratti pubblici. Ben venti sono i posti disponibili smistati tra tirocini curriculari ed extracurriculari come specificato nel seguente paragrafo.

I posti messi a concorso

I venti posti in palio sono stati così suddivisi:

  • 5 posti per studenti universitari iscritti all’ultimo anno di corsi di laurea di secondo livello specialistica, magistrale oppure a ciclo unico, master universitari di II livello, dottorati di ricerca, in materie nell'interesse dell’Autorità. Per quanto riguarda l'età massima, questa è stata fissata in 25 anni se in corso di laurea, 30 anni se in corso di master di II livello ed infine non superiore ai 32 anni se in corso di dottorato di ricerca.
  • 15 posti per laureati

In quest'ultimo caso rileva la data nella quale si è conseguito il titolo.

A seconda che la laurea di secondo livello specialistica, magistrale oppure a ciclo unico, master universitario di II livello, e/o dottorato di ricerca in materie nell’interesse dell’Autorità sia stato conseguito entro 12 mesi oppure entro 24 mesi, sono stati specificati dei requisiti d'età diversi caso per caso, per i quali si rimanda al bando pubblicato sul sito ANAC, in particolare nella sezione "Amministrazione Trasparente" ed ancora "Bandi di concorso".

Il tirocinio

Sono sei i mesi previsti per la durata del tirocinio e si conta di avviare gli aspiranti stagisti dal mese di ottobre 2017 presso gli uffici di Roma. Chi vorrà proseguire per questa strada quindi, avrà tutto il tempo per organizzarsi dopo aver saputo l'esito della graduatoria.

Dal punto di vista economico, viene previsto un impegno di circa 38 ore settimanali a fronte di un indennità mensile di 400 euro erogata solo con la presenza ad almeno il 70% del monte ore previsto. Diversamente dagli altri tirocini inquadrati dalla legge (come ad es. il tirocinio presso gli uffici giudiziari), le disponibilità monetarie in questo caso sono immediatamente sbloccate e l'indennità è corrisposta mensilmente in via posticipata.

La documentazione che viene richiesta nel bando è diversa a seconda del tipo di tirocinio interessato e riguarda - nel caso extracurriculare - un curriculum vitae europeo, abstract della tesi di laurea, documentazione inerente ad eventuali pubblicazioni da valutare come titoli. Sul bando vi sono informazioni riguardo il sistema di attribuzione dei punteggi per i titoli presentati con la domanda.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!