Corrisponde all’estate 2016, il momento in cui venne annunciato un imminente concorso per allievi agenti di polizia. I requisiti di accesso, i posti e le modalità erano già state definite da tempo, tuttavia il bando non è mai stato pubblicato.

Molto probabilmente la causa di tali ritardi è dovuta alle irregolarità rilevate durante il precedente concorso, indetto per 559 allievi agenti e riservato ai soli vfp, il quale ha costretto l'annullamento in toto della prova scritta e il conseguenziale rifacimento della selezione stessa.

Pubblicità
Pubblicità

Requisiti non solo militari

Annunci dopo annunci, riunioni dei vertici e tavoli tecnici, dopo diversi rinvii, il capo della polizia ha reso noto che il 26/05/2016 sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il tanto atteso bando.L’attesa è potenziato dal fatto che per la prima volta tale concorso non sarà unicamente riservato ai militari, ma sarà possibile accedervi pure ai civili. Nello specifico 893 posti direttamente ai civili, mentre i restanti 255 saranno riservato ai VFP.

Pubblicità

Vediamo i requisiti nello specifico:

-Godimento dei diritti civili e possesso della cittadinanza italiana;

-età compresa tra i 18 anni e i 30 non compiuti al momento della presentazione della domanda;

-diploma di scuola secondaria di primo grado;

-idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di Polizia.

Coloro i quali siano in possesso dei suddetti requisiti potranno presentare la domanda, entro trenta giorni dalla pubblicazione del bando, esclusivamente mediante la procedura informatica disponibili sul sito della Polizia nella sezione concorsi in atto.

L’iter concorsuale è suddiviso in tre step:

1) Prova scritta;

2) Prova di efficienza fisica;

3) Accertamento psicofisico-attitudinale.

Dalle prime indiscrezioni ci è dato sapere che sarà resa disponibile una banca dati circa i quesiti che verranno proposti durante la prima prova. Sappiamo inoltre, che dato il grande numero di soggetti che presenterà la domanda, la prova si svolgerà alla Fiera di Roma, probabilmente tra 24 Luglio e il 12 Settembre. Ulteriore novità è che la graduatoria della quota riservata ai civili, formatasi dalle diverse prove, rimarrà in vigore per almeno tre anni, permettendo ai soggetti giudicati idonei ma non vincitori di essere immessi in tempi diversi e secondo le necessità.

Non ci resta che aspettare il 26 Maggio per vedere confermato quanto promesso e dichiarato fino a d'ora!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto